Opera ha deciso di chiudere Opera Max, il suo servizio di compressione dei dati internet

Edoardo Carlo Ceretti

Alle porte di Ferragosto, Opera ha deciso di riservare una sorpresa nient’affatto gradita ai suoi utenti: Opera Max, il servizio di compressione dei dati generati dalla navigazione web, verrà chiuso.

L’app è già stata rimossa dal Play Store, quindi nessun nuovo utente potrà scaricarla, né sono previsti ulteriori aggiornamenti, l’ultimo dei quali era datato 19 luglio 2017. Tuttavia, il servizio non smetterà di funzionare immediatamente, bensì continuerà ad essere disponibile per gli utenti più affezionati per un lasso di tempo ancora indefinito.

LEGGI ANCHE: La nostra prova di Opera Max

Attraverso il proprio blog ufficiale, Opera ha spiegato le ragioni della chiusura dell’apprezzato servizio, lanciato nel 2014. D’ora in avanti il team di sviluppo vorrà focalizzare le proprie attenzioni su ciò di cui Opera è sinonimo da sempre, ovvero browser web. Opera Max era un servizio correlato, ma differente e quindi hanno preferito chiuderlo per ritornare alle origini.

Presto o tardi Opera Max cesserà di funzionare, quindi se siete accaniti utilizzatori del servizio – che vi permetteva di risparmiare preziosi MB di dati del vostro sempre risicato piano internet – dovrete rassegnarvi all’idea di separarvene, tentando di trovare qualche valida alternativa. Per chi fosse interessato a scaricare manualmente l’ultimo APK disponibile dell’app, potete farlo visitando questa pagina.

Via: Android PoliceFonte: Opera