Su Geekbench le specifiche di K8 Plus e Note, i primi smartphone Lenovo equipaggiati con Android stock (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Pochi giorni fa, in India, Lenovo ha fatto un annuncio che, come prevedibile, è stato particolarmente apprezzato da voi e da tutto il pubblico internazionale: l’abbandono della Vibe UI, la personalizzazione di Android sviluppata dall’azienda cinese, in favore dell’adozione di una versione completamente stock di Android, a partire dai prossimi smartphone che usciranno.

Contestualmente, Lenovo ha fatto menzione di K8 Note, quello che dovrebbe essere il primo smartphone a godere delle nuove linee guida adottate. Ed ecco che su Geekbench ha fatto il suo esordio proprio quel modello, a braccetto con un suo fratello minore, K8 Plus. Il benchmark ne ha valutato la potenza bruta, ma ci ha anche mostrato alcuni dettagli sulle specifiche tecniche.

LEGGI ANCHE: Moto G5S e Moto G5S Plus ufficiali: la prima doppia fotocamera per smartphone Moto (foto)

Lenovo K8 Note dovrebbe essere dotato dell’ottimo SoC MediaTek Helio X20 (deca-core con frequenza massima di 1,85 GHz), unito a 4 GB di memoria RAM. K8 Plus invece si potrebbe accontentare di un Helio P25 (octa-core con clock a 1,69 GHz) e 3 GB di RAM. Inoltre, K8 Note potrebbe montare un pannello fino alla risoluzione QHD, mentre il fratellino si dovrebbe fermare al Full HD.

La versione di Android, completamente stock come ormai sappiamo bene, dovrebbe essere inizialmente Nougat 7.1, tuttavia Lenovo ha motivato la sua scelta di passare ad Android stock anche con la volontà di supportare più velocemente e più a lungo i suoi dispositivi, quindi ci attendiamo che, pochi mesi (o settimane) dopo l’uscita, l’aggiornamento all’imminente Android O possa essere realtà.

I due dispositivi potrebbero debuttare già tra pochi giorni in India, precisamente il 9 agosto, per poi arrivare anche in Europa in occasione della prestigiosa vetrina di IFA di Berlino, dove ve li mostreremo in anteprima, se saranno presenti. La commercializzazione europea potrebbe quindi iniziare a partire dall’inizio di settembre.

Via: Android Headlines