In questi render c’è nientemeno che Samsung Galaxy Note 8, in due delle colorazione ufficiali

Edoardo Carlo Ceretti

Stiamo procedendo a passi spediti verso la tarda mattinata newyorchese del 23 agosto, quando Samsung svelerà al mondo il suo ultimo e attesissimo smartphone, Galaxy Note 8. Chiamato a rilanciare la serie Note – un tempo fiore all’occhiello del settore mobile di Samsung, ma derelitta da un anno a questa parta a causa dell’affair Note 7 – dopo una gestazione durata molti mesi, sembra essere ormai tutto pronto. Infatti, non passa un giorno che nuove notizie trapelate o nuovi scatti rubati si affaccino sulle nostre pagine. Oggi è la volta di un paio press render, forniti dal più celebre dei leaker, @evleaks.

Nella prima immagine mostrata, appare la parte frontale Samsung Galaxy Note 8, confermando nuovamente ciò che sapevamo già di lui: un design molto vicino a quello degli apprezzati Galaxy S8 e S8+, con bordi superiori e inferiori contenutissimi e bordi laterali curvi. Le uniche differenze, che ci permettono di distinguere a colpo d’occhio un S8+ da questo Note 8 sono gli angoli del display, decisamente meno arrotondati rispetto a quanto visto su S8+. Per il resto, anche la disposizione dei sensori frontali e dei tasti fisici (compreso quello dedicato a Bixby) sembra combaciare quasi perfettamente.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 8, il primo smartphone dual camera di Samsung: ecco come potrebbe funzionare (foto)

La seconda immagine ci mostra il prossimo top di gamma di Samsung in due colorazioni affiancate (oltre alla Midnight Black, c’è anche quella oro), ma soprattutto da diverse angolazioni. La parte posteriore fa sfoggio di una delle più grandi novità per il produttore coreano, ovvero il doppio sensore fotografico. Al suo fianco, trova nuovamente spazio il sensore di impronte digitali, una posizione già criticata per S8 e S8+ e che non mancherà di generare nuove polemiche. Il gradito ritorno di S-Pen è anch’esso molto atteso, ma per saperne di più sulle sue funzioni, non potrete che attendere la presentazione ufficiale.

Insomma, la rivoluzione estetica rispetto al passato, Samsung l’aveva già attuata in primavera, era quindi impensabile un nuovo cambiamento epocale (o, peggio, un ritorno al passato). Galaxy Note 8 quindi, per generare stupore nei futuri acquirenti, dovrà puntare molto sulla sinergia fra le specifiche hardware e le trovate software. Chissà quali sorprese vi attenderanno il 23 agosto.

Fonte: Evan Blass (Twitter) (1), Evan Blass (Twitter) (2)