Dopo iOS, l’assistente vocale Amazon Alexa arriva anche su Android, ma non parla ancora italiano

Edoardo Carlo Ceretti E quindi non arriverà in Italia, per il momento.

Come abbiamo accennato nel punto quinto della nostra sfida ideale fra i futuri Samsung Galaxy Note 8 e iPhone 8, la battaglia degli assistenti vocali si è fatta più serrata nel corso degli ultimi anni, ma nonostante ciò mancano ancora degli attori in campo in grado di rendersi davvero indispensabili all’utente, che sarebbe poi l’obiettivo di ogni tecnologia. Fra i vari rivali, c’è un contendente che man mano sta guadagnando non pochi consensi nel settore, parliamo di Alexa, l’assistente vocale di Amazon.

Lanciato inizialmente in esclusiva con Echo, lo speaker smart di Amazon, qualche mese fa Alexa sbarcò anche sui dispositivi mobili, o meglio, iniziò ad essere integrata all’interno dell’app Amazon, in particolare nella controparte iOS. Alcuni indizi scovati in rete lasciano pensare che ora i tempi siano maturi anche per l’arrivo nell’app Amazon Shopping del Play Store, ma in questi mesi una cosa non è cambiata: Alexa non ha ancora imparato l’italiano e quindi per ora non ha nessuna intenzione di fare visita ai nostri dispositivi.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 8: lancio ufficiale il 23 agosto a New York

Un peccato, perché l’integrazione di Alexa in Amazon Shopping – più un assaggio di una futura espansione, che una sua definitiva collocazione – sta mostrando delle potenzialità interessanti che vanno dalla domotica, alle informazioni personalizzate sull’utente, all’integrazione con servizi come Uber e tanto altro.

L’arrivo di Alexa nell’app per Android è attivabile lato server, raggiungerà quindi i fortunati utenti statunitensi via via nel corso delle prossime settimane. Come sempre, per ora noi italiani possiamo solo guardare ed ammirare da lontano, ma proviamo a guardare il lato positivo: gli utenti americani stanno facendo da beta tester, quando Alexa sbarcherà anche da noi sarà ancora più efficiente e completo. Almeno speriamo.

Via: Techcreunch