Bixby Voice arriva negli USA, ed è ottimo per “rimorchiare” (video)

Nicola Ligas

Bixby Voice, l’assistente vocale di Samsung che dovrebbe rivaleggiare con Siri e Google Assistant, è da oggi disponibile in inglese negli USA. Finora esclusiva della Corea, Bixby Voice consente di interagire con il proprio smartphone semplicemente tramite la voce. O meglio: con Galaxy S8 ed S8 Plus, che al momento sono i soli modelli supportati.

Tra i comandi supportati da Bixby Voice troviamo grandi classici e non. Si va infatti dagli immancabili promemoria, alla gestione delle sveglie, alle informazioni sul meteo; ma Bixby Voice fa anche di più. È possibile infatti interagire con le app in modo piuttosto intuitivo e profondo. Potete ad esempio avviare la fotocamera in modalità Pro semplicemente dicendolo. Oppure potete trovare tutte le foto scattate ieri ed inviarle ad un contatto. O ancora potete creare un album con tutte le vostre foto delle Hawaii.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 8

L’interazione con le app è infatti, almeno in teoria, uno dei cavalli di battaglia di Bixby Voice, che può interagire con tutto il sistema (attiva modalità aereo, controlla le chiamate perse, ecc.) così come con le applicazioni installate. Non tutte le applicazioni, ma almeno quelle di Samsung, e quelle che poi via via verranno aggiornate per supportare Bixby Voice.

Avevamo già visto, pochi giorni fa, che le potenzialità dell’assistente vocale di Samsung sono notevoli, ma purtroppo il suo lancio in Italia è ancora lontano. Previsto infatti entro fine 2017, ce lo immaginiamo ormai slittato al prossimo anno, proprio come conseguenza dei ritardi avuti nel fargli parlare l’inglese. Ciò nonostante le premesse ci sono, anche se il rischio è che Bixby Voice in italiano diventi una killer feature di Galaxy S9, piuttosto che degli attuali modelli, con buona pace del pulsante a lui dedicato.

Fonte: Samsung