1Password disponibile solo in abbonamento: anche i vecchi utenti dovranno pagare

Vezio Ceniccola

1Password è una delle app di gestione password più note e diffuse non solo nel panorama Android, ma il recente cambio del modello di business del servizio ha già attirato molte critiche da parte degli utenti.

Fino a qualche mese fa, l’app salvava le password dell’utente in un file criptato all’interno della memoria del dispositivo, apribile solo conoscendo la password generale e sincronizzabile manualmente su altri dispositivi. Il costo totale del servizio era quello della licenza iniziale – che andava dai 39,99$ ai 64,99$ –, senza abbonamenti o altre aggiunte successive all’acquisto.

Con l’introduzione della piattaforma cloud 1password.com, tutto questo è cambiato. Il file delle password dell’utente viene ora caricato e custodito sui server dell’azienda, ed è accessibile direttamente da qualunque dispositivo. Ma la cosa più importante è che ora il servizio ha un costo mensile e prevede abbonamenti da 2,49$ e 4,99$.

La licenza standalone è stata, dunque, resa obsoleta anche per gli utenti che l’avevano già acquistata e attivata in precedenza. In pratica, per continuare ad utilizzare il servizio, è necessario iscriversi alla piattaforma cloud in abbonamento.

Inoltre, lo spostamento del file delle password sui server dell’azienda rende meno sicuro l’intero ecosistema, perché mette a rischio i dati di tanti utenti contemporaneamente, mentre prima ogni file doveva essere fisicamente decrittato dal dispositivo su cui si trovava.

LEGGI ANCHE: Tutte le password sempre a portata di mano, con Avira Password Manager

Il cambio di strategia di 1Password presenta molti lati negativi per gli utenti, ed è curioso notare come l’azienda non abbia deciso di agevolare gli acquirenti dell’ormai obsoleta licenza fornendo loro degli sconti o dei mesi di abbonamento gratuiti. Non sappiamo se ciò avverrà nelle prossime settimane, ma in caso voleste cambiare piattaforma, sul Play Store esistono tante altri gestori di password adatti ad ogni evenienza.

Via: Android Police