OnePlus 5 nelle mani di un fotografo: il nostro test (nuove foto)

Emanuele Cisotti -

Abbiamo già speso molte parole sulla fotocamera di OnePlus 5 nella nostra recensione e altre ne verranno sicuramente spese nelle prossime settimane. Il nostro fotografico di fiducia, Alessandro Michelazzi, ha avuto modo di spremere a fondo il nuovo top di gamma dell’azienda e abbiamo voluto quindi integrare le informazioni relative alla fotocamera che forniamo sempre nelle nostre recensioni con quelle di un fotografo professionista.

Per riepilogare si tratta di una fotocamera principale da 16 megapixel ƒ/1.7 che unita ad una seconda fotocamera “tele” da 20 megapixel ƒ/2.6. Questa seconda fotocamera permette di “mimare” l’effetto di uno zoom 2x, pur sempre con i limiti di un sensore che può catturare meno luce. Vi proponiamo quindi alcune gallerie fotografiche realizzate durante le prove e alla fine il parere del nostro fotografo.

Zoom 1x – 2x

Dettagli

HDR

Low light

Ritratto

Prague

Streets

Extra

Aggiornamento23-06-2017 ore 12.20

Aggiunto un nuovo set di foto scattate da OnePlus 5

One Plus 5: considerazioni sulla qualità fotografica

Dopo aver speso due mesi e mezzo con OnePlus 5, posso dire che la qualità fotografica è molto alta. Ma c’è una cosa che mi ha colpito particolarmente: la qualità dell’HDR. Solitamente la modalità HDR in uno smartphone tende a dare risultati molto non naturali con colori falsati e contrasti troppo bassi. Su OnePlus 5 i risultati sono invece gradevoli e i colori sono troppo saturi.

I dettagli delle immagini poi sono molto convincenti e lo stesso può essere detto per quanto riguarda la modalità Ritratto. In questo caso i risultati, quando il soggetto è all’interno della distanza massima (2 metri) sono abbastanza convincenti. Potrete vedere l’effetto applicato già nell’anteprima prima di scattare, ma posso dire con l’esperienza che ho avuto con OnePlus 5 che il risultato registrato è sempre migliore e con meno artefatti, rispetto a quello che si vede nell’anteprima. La maschera attorno al soggetto è molto convincente e ci sono solo poche situazioni in cui si può notare qualche bordo, solitamente quando ci sono dettagli in alta frequenza sullo sfondo, vicino al nostro soggetto.

One Plus 5: rumore e qualità negli scatti notturni

C’è un altro aspetto nel quale OnePlus 5 fa bene: la qualità degli scatti con poca luce. L’azienda è stata capace, grazie alla nuova fotocamera e ai nuovi algoritmi di scatto, di permettermi di realizzare foto con poca luce ed un basso livello di rumore. Guardando poi in modo più approfondito posso poi dire che c’è un buon bilanciamento fra la riduzione del rumore e i dettagli registrati.

Nota: molti degli scatti che trovate qui sono stati realizzati con una versione software precedente (anche non di poco) rispetto a quella finale del prodotto in vendita.