OnePlus 5 non ha uno zoom ottico 2X

Nicola Ligas -

Nel presentarvi OnePlus 5 abbiamo commesso un errore, che ci teniamo a rettificare chiaramente: lo smartphone non ha zoom ottico 2x, bensì 1,6x. Il rimanente 0,4 è ottenuto digitalmente attraverso una funzione che OnePlus chiama Smart Capture. Detto altrimenti, quando premete il pulsante 2x nella fotocamera dello smartphone, in modo da impiegare il secondo sensore sul retro, otterrete automaticamente una combinazione di zoom ottico e digitale, col rapporto appena indicato.

Effettuata la rettifica, vediamo però il perché di questa confusione, che a quanto pare non è stata solo nostra. Nei comunicati inviati da OnePlus si legge infatti:

Una combinazione tra lo zoom ottico e il nostro algoritmo del software
multi-frame ti permette di zoomare con maggiore chiarezza, come mai
prima d’ora.
• Clicca il bottone zoom per avere immediatamente uno zoom a 2.0x.

Rileggendo ora questa frase è chiaro che l’algoritmo software cui si fa riferimento, Smart Capture appunto, non si limita a “ripulire” l’immagine, come pensavamo, ma anche ad ingrandirla. In effetti, nella frase finale, non si parla di zoom ottico 2x, ma solo di zoom. Dato però che il discorso era iniziato proprio parlando di quello, abbiamo fatto un’errata associazione mentale.

A confermarlo è Carl Pei, co-fondatore dell’azienda, che chiarisce si tratti comunque di uno zoom lossless, cioè senza perdita di informazione (affermazione che non possiamo né corroborare né smentire). Nei commenti al suo stesso Tweet, Pei specifica poi che lo zoom ottico si ferma appunto ad 1,6x.

Su Reddit c’è già chi insinua che le cose non stiano nemmeno così, e che in realtà la parte ottica sia solo di 1,33x, basandosi sul presupposto che i due sensori abbiano la medesima lunghezza focale di 4,1 mm. Controllando gli EXIF dallo OnePlus 5 in nostro possesso si evince invece che 4,1 mm è il sensore da 16 megapixel, mentre quello da 20 megapixel è un 5,5 mm, contraddicendo la tesi di Reddit. Rimangono quindi validi, fino a prova contraria, i numeri di Carl Pei. Consentiteci però di dire che se i comunicati stampa di OnePlus fossero stati più precisi in merito, non ci sarebbe stata confusione alcuna sin dall’inizio.