Le nuove API LocationServices promettono di migliorare la geolocalizzazione su Android

Vezio Ceniccola

La piattaforma Google Play Services è stata recentemente aggiornata alla versione 11, che ha introdotto un gran numero di novità e miglioramenti sotto molteplici punti di vista. Uno di questi riguarda anche il Google Play Services SDK, nel quale è stato aggiunte il supporto alle nuove API LocationServices, arrivate appunto con l’aggiornamento di Google Play Services.

Come suggerisce il nome, si tratta di API dedicate ai servizi di geolocalizzazione e verifica della posizione. Le nuove LocationServices presentano notevoli vantaggi per gli sviluppatori: non solo sono più semplici da utilizzare e diminuiscono gli errori di scrittura del codice, ma integrano anche altri strumenti per prevenire errori di connessione agli altri servizi. Inoltre, l’utilizzo delle API Task permette una migliore composizione delle operazioni asincrone.

LEGGI ANCHE: Nova Launcher ha aggiunto l’integrazione con Google Now

Se volete ulteriori dettagli o esempi d’uso delle nuove API, potete consultare il blog ufficiale degli sviluppatori Google o il repository su GitHub. Per leggere tutti i cambiamenti apportati dalla nuova versione di Google Play Services, potete invece recarvi a questo indirizzo.

Via: XDA Developers