Galaxy Note 8 potrebbe montare il nuovo Snapdragon 836, e non sarà il solo

Vezio Ceniccola

Sebbene Samsung abbia rilasciato solo da qualche mese la sua nuova serie top gamma Galaxy S8, le attenzioni degli appassionati sono già focalizzate su quello che potrà essere Galaxy Note 8, dispositivo che ha il compito (non certo facile) di rilanciare il brand Note dopo il disastro dello scorso anno.

Per riuscire in questa impresa, il nuovo smartphone di Samsung potrebbe avere un asso nella manica: il nuovo Qualcomm Snapdragon 836. In rete, infatti, hanno già iniziato a circolare alcuni rumor che parlano del nuovo SoC dell’azienda americana, versione potenziata dello Snapdragon 835 usato su molti flagship di recente produzione, compresi gli S8 nella variante americana, lo Xiaomi Mi6 e il prossimo OnePlus 5.

Lo Snapdragon 836 dovrebbe avere una CPU octa-core con un clock massimo di 2,5 GHz, accompagnata da una GPU che dovrebbe lavorare a 740 MHz. Per adesso abbiamo poche conferme riguardo a questo nuovo SoC, ma se Qualcomm dovesse decidere di ripetere la strategia dello scorso anno – Snapdragon 820 per la prima parte, Snapdragon 821 per la seconda – è probabile che tale unità di calcolo possa essere realmente usata da Samsung e da altri produttori per i dispositivi in arrivo in nei mesi finali del 2017.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 8 potrebbe arrivare a fine agosto

Samsung Galaxy Note8 dovrebbe, infatti, essere solo il primo a montare questo nuovo SoC, che potrebbe essere scelto anche per LG V30 e i due nuovi Google Pixel 2 e Pixel 2 XL, in uscita in autunno. Vedremo se le voci si riveleranno corrette, ma possiamo star certi che, anche se dovesse essere usato lo Snapdragon 835, la potenza di questi dispositivi non ne risentirebbe affatto.

Via: PlayfuldroidFonte: ITHome