Il sistema di scansione dell’iride di Galaxy S8 è già stato hackerato (video)

Vezio Ceniccola -

Il sistema di scansione dell’iride di Samsung Galaxy S8 è sicuramente un modo semplice e veloce per sbloccare il dispositivo, ma quanto è sicuro? A quanto dimostra il video che vi proponiamo oggi, non molto.

L’hacker Jan Krissler, meglio conosciuto col nickname Starbug e già autore di diversi hack in passato, è riuscito ad “aggirare” il meccanismo di verifica dell’iride in poche mosse e senza usare strani artifi tecnici.

Per realizzare il trucco, è bastato farsi scattare una foto ad infrarossi – modalità disponibile su alcuni modelli di fotocamera in commercio –, stampare la parte che ritrae l’occhio e posizionare al di sopra di essa una lente a contatto. Fatto questo, quando si posizione l’immagine davanti alla fotocamera frontale di S8, il software viene ingannato e sblocca il dispositivo in pochi istanti.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8, la recensione

Il top gamma di Samsung utilizza proprio la tecnologia ad infrarossi per verificare l’iride dell’utente, ed è per questo che, ostacolato anche dalla lente a contatto, non riesce a riconoscere la differenza tra un’occhio umano ed una foto. Fatto sta che questa facilità di aggiramento non farà di certo piacere agli utenti che usano tale metodo di sblocco, e l’azienda coreana dovrà lavorare ancora un po’ su questa funzione per renderla più sicura.

Il video dell’impresa realizzata da Starbug è visibile qui di seguito, ma non vi consigliamo di provarci anche a casa vostra.

Via: The Verge