I piccoli ritocchi grafici al Play Store intravisti a marzo stanno arrivando per tutti (foto)

Edoardo Carlo Ceretti Ma difficilmente ve ne sarete accorti.

Un paio di mesi va, verso la metà di marzo, vi avevamo dato notizia di alcune lievi modifiche grafiche all’app del Play Store su cui si erano imbattuti un numero ristretto di utenti. Negli ultimi giorni però, sempre più dispositivi sono stati raggiunti da questi ritocchi grafici, segno che Google li ha promossi nel canale stabile del suo sviluppo software.

Come vi avevamo già detto, le modifiche sono davvero minime ed è probabile che soltanto i più attenti di voi (ovviamente se avete già ricevuto l’aggiornamento) se ne siano accorti: riguardano in particolare i bordi dei riquadri contenenti le informazioni sulle app mostrate. In precedenza, la discontinuità fra i riquadri era molto più accentuata, conferendo uno stacco molto maggiore; ora invece Google ha optato per una soluzione più armoniosa e più flat. Anche le scritte ‘Applicazioni simili’, ‘Ti potrebbero piacere anche’ e ‘Tutte le applicazioni’ sono ora complanari rispetto al riquadro riportante le icone e i nomi delle app, mentre in precedenza erano posizionate su un piano distinto.

LEGGI ANCHE: Il Play Store per Android cambia icona (se così si può dire)

Insomma, si tratta di modifiche grafiche minori (potete trovare la comparazione in galleria qui sotto), che vanno nella direzione del progressivo abbandono del gusto 3D per abbracciare sempre più quello flat, ma è difficile giudicare quale dei due sia migliore, ricadendo nella sfera dei gusti personali. E voi preferite la scelta attuale oppure quella precedente? Fatecelo sapere nei commenti.

Via: Android Police