LineageOS abbandona Gello a favore di Jelly e risolve un possibile problema di sicurezza

Nicola Ligas

LineageOS fa nuovamente il punto, come ogni due settimane, informandoci delle maggiori novità accadute dal precedente bollettino, e questa volta ci sono diverse cose da puntualizzare. Ecco quindi l’elenco rapido, seguito da alcune considerazioni.

  • Lo slider per la luminosità presente nei Quick Setting può essere eliminato (Impostazioni -> barra di stato -> luminosità).
  • Gello è stato abbandonato in favore di Jelly (vedi sotto).
  • FlipFlap può essere disabilitato da dentro l’app.
  • Fix nel dialer per la durata sbagliata delle chiamate.
  • Webview aggiornata all’ultima versione stabile, basata su Chromium 58.
  • Fix per dei possibili crash in app di terze parti che utilizzano la fotocamera.

Riguardo Gello-Jelly, tutto quello che dovete sapere è sono dei browser, e che il primo è stato abbandonato a favore del secondo perché più facile da mantenere aggiornato (Jelly dipende solo dalla webview di sistema).

C’è inoltre un possibile serio problema di sicurezza da tenere in considerazione. È stato segnalato, ma non verificato, che Privacy Guard avrebbe infatti un bug che potrebbe permettere una scalata di privilegi. Purtroppo il team di LineageOS non è a conoscenza dei dettagli di questo possibile bug, e per cercare comunque di arginarlo ha rilasciato una patch del kernel che in pratica nasconde l’esistenza stessa di Su a tutti i processi quando il relativo demone non è in esecuzione. L’idea è quindi che in questo modo i processi non privilegiati non possano sfruttare un ipotetico exploit. Si tratta di una misura cautelativa, ma non definitiva insomma.

Infine, per quanto riguarda i dispositivi supportati, segnaliamo il rientro di Nextbit Robin e l’uscita di Nexus 4, ma questa la sapevate già.

Fonte: Lineage OS