Google lancia Project Treble: aggiornamenti Android più facili per i produttori (foto)

Vezio Ceniccola -

Qual è il più grande problema di Android? Domanda difficile, ma probabilmente molti di voi avranno risposto allo stesso modo, citando una parola che, dall’alba del robottino verde, non smette di tormentare tutti i suoi fan: la frammentazione!

Per risolvere una volta per tutte – si spera – quest’annosa questione, Google sta mettendo a punto il nuovo Project Treble: si tratta di un redesign dell’architettura del sistema operativo, in grado di rendere più semplice e veloce – quindi anche meno costoso – l’aggiornamento dei dispositivi alle nuove versioni di Android da parte dei produttori di terze parti.

In sostanza, è prevista una separazione tra il “cuore” del sistema Android e lo strato implementato dai produttori di hardware. In questo modo è possibile aggiornare le due parti in modo separato, mantenendo una perfetta compatibilità anche con l’avanzamento delle versioni.

Questo tipo di modularizzazione – simile a quanto fatto scorporando la maggior parte delle app di sistema Android, potendole quindi aggiornare direttamente dal Play Store – consentirà ad aziende come Samsung, LG, Huawei e Sony di aggiornare molto più in fretta i prodotti già sul mercato alle future versioni dell’OS di Google, cosa che potrebbe risolvere il problema della frammentazione e dell’abbandono dei dispositivi più vecchi da parte dei produttori.

LEGGI ANCHE: Una prima occhiata a Google Fuchsia

Il nuovo Project Treble arriverà insieme ad Android O ed è già integrato sui Pixel e i Nexus che montano la prima Developer Preview del sistema. A conti fatti, si tratta di un cambiamento davvero molto importante per il software di Google, e speriamo che tutti i produttori terzi possano presto sfruttarlo al meglio, per la gioia dei loro clienti.

Via: Droid LifeFonte: Android Developers