Google Foto si prepara ad introdurre un’esperienza di uso personalizzata basata sul riconoscimento facciale

Lorenzo Delli

Sono come al solito i colleghi di AndroidPolice ad andare a scavare a fondo nel codice delle app Google per scoprire le future novità che verranno gradualmente introdotte nei prossimi aggiornamenti. Stavolta è il turno di Google Foto, la particolare galleria smart di Google utile anche ad effettuare il backup delle fotografie scattate da smartphone.

Nel codice sono stavolta nascoste delle novità che riguardano il riconoscimento facciale. L’app Foto in futuro chiederà di identificare l’utilizzatore dello smartphone in uno dei tanti scatti presenti in memoria in modo da personalizzare l’esperienza utente, creando di conseguenza una cartella con tutte le immagini in cui compare il volto dello stesso.

LEGGI ANCHE: Gboard si aggiorna con ridimensionamento e riposizionamento della tastiera e tante altre novità

Ma in che senso quindi “personalizzare l’esperienza utente“? Permettendo l’utilizzo di ricerche, creazioni e altre funzionalità basate proprio sul volto dell’utilizzatore. Sarà sufficiente cercare “Me” nella barra di ricerca per restituire tutti i risultati in cui si appare, o creare automaticamente collage, animazioni e album speciali basati sul volto. Inoltre identificando il proprio volto su Foto, l’utente potrà decidere di dare autorizzazione a Google di far riconoscere il proprio volto negli album di altri utenti. Ovviamente si tratterebbe di utenti presenti nella lista contatti a cui sarà necessario dare l’autorizzazione.

Per il momento è tutto, nel senso che il codice analizzato dai colleghi (lo trovate qui) non dà molte altre indicazioni sul reale funzionamento di queste funzionalità. Se siete curiosi, o volete semplicemente aggiornare Google Foto, potete scaricare l’apk seguendo questo link.