Google sta sperimentando delle novità per Chrome su Android: nuovi menu contestuali e Copyless Paste (foto)

Edoardo Carlo Ceretti -

Dal Google Play Store è possibile scaricare non solo la versione stabile del browser Chrome, ma anche le versioni Beta, Dev e Canary, elencate in rispettivo ordine decrescente di stabilità. Tutti questi rami dedicati alle sperimentazioni da parte di Google per uno dei suoi software più famosi e importanti ci danno un indizio sul suo incessante lavoro finalizzato ad introdurre novità sostanziali, ma spesso anche solo formali.

Nuovi menu contestuali

XDA Devolepers ha recentemente scovato una nuova modifica estetica che va a modificare il menu contestuale che appare in occasione di una pressione prolungata su un link, un’immagine o un video. Questo menu contestuale è uguale a sé stesso da tempo immemore ormai, per cui la soluzione che Google sta testando porterebbe una bella svecchiata che, pur non stravolgendo l’esperienza d’uso, risulterebbe senz’altro piacevole e ben accetta.

LEGGI ANCHE: Chrome 57 arriva su Android portando novità per i Custom Tabs

Come potete vedere dagli screenshot posti nella galleria a fine articolo, il nuovo menu contestuale subirà una razionalizzazione delle dimensioni, ma soprattutto vedrà l’introduzione di piccole icone che affiancheranno le righe di testo, rendendo più intuitiva e probabilmente immediata la scelta del comando da impartire.

Ancora più evidente è la modifica del menu contestuale in occasione di link che contengono anche delle immagini. Attualmente i comandi riguardanti l’interazione con l’immagine sono elencati subito sotto a quelli del link, allungando il menu contestuale; con la nuova soluzione, i comandi per il link e quelli per l’immagine verranno divisi in due tab separati, rendendo più coerente ed esteticamente più piacevole il menu stesso.

Da notare anche che in occasione del menu contestuale riferito ad un link, l’URL del link stesso attualmente viene riportata per intero, invece con l’introduzione di questa modifica verrà ‘tagliato’, anche in questo caso per rendere più pulito il menu. Similmente, per le immagini verrà visualizzata una miniatura di anteprima all’interno del menu contestuale, che attualmente è del tutto assente. Per i video non si segnalano modifiche ulteriori all’introduzione dell’icona, di cui si è detto.

Va infine specificato che queste modifiche ai menu contestuali vanno attivate manualmente e sono tuttora disponibili soltanto per Chrome Dev e Canary. Per attivarle è sufficiente copiare e incollare la seguente riga di testo (senza le virgolette) nella barra degli indirizzi di Chrome: chrome://flags#enable-custom-context-menu” e poi cambiare la dicitura da ‘default’ a ‘enabled’ (trovate uno screenshot anche di questo nella galleria), che farà riavviare il browser per poter applicare correttamente i nuovi menu contestuali.

Copyless Paste

VentureBeat ha invece scoperto un’altra novità in fase di test da parte di Google, questa volta più concreta: il nome della nuova funzione è Copyless Paste, che si può tradurre con ‘incolla senza copiare’. La funzionalità, anch’essa attivabile tramite i flag di Chrome (il codice è “chrome://flags#enable-copyless-paste“), è accompagnata da una descrizione che, tramite un esempio, ne spiega alla perfezione l’utilità: “Se hai appena cercato informazioni su un ristorante visitando il suo sito e apri successivamente Maps per cercarne la posizione, la tastiera ti suggerirà il nome dell’indirizzo da inserire nel campo di ricerca.”

Il tempo risparmiato probabilmente sarebbe minimo, ma si tratterebbe comunque di una semplificazione che va nella giusta direzione di rendere la vita degli utenti sempre più comoda. VentureBeat specifica anche che le informazioni raccolte da Chrome per suggerire le ricerche rimarranno sempre in locale e non saranno inviate ai server Google, nel rispetto della privacy dell’utenza.

Copyless Paste è attualmente attivabile (anche se sembra che non funzioni per tutti) soltanto per chi utilizza Chrome Canary usando tab non in incognito e soltanto su dispositivi almeno di fascia media (non abbiamo una definizione più precisa). Questa funzionalità, assieme ai nuovi menu contestuali citati in precedenza, potrebbe sbarcare sul ramo ufficiale di Chrome nei prossimi mesi.

Via: XDA Developers, Venturebeat