La fotocamera frontale di Galaxy S8 voleva l’OIS (video)

Edoardo Carlo Ceretti -

Come ci aveva già anticipato, dopo il classico test di resistenza superato a pieni voti, Zack del canale YouTube JerryRigEverthing ha sottoposto Samsung Galaxy S8 ad un completo disassemblaggio, per mostrarci i componenti interni e il grado di difficoltà della loro riparazione.

Può capitare che, durante questo tipo di procedimenti, vengano alla luce dei dettagli che la casa produttrice non avesse ancora rivelato al pubblico: in questo caso, Zack ha scoperto che non solo la fotocamera posteriore (come ben pubblicizzato) sia dotata di stabilizzatore ottico dell’immagine, ma anche quella anteriore… o quasi.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8, la recensione (foto e video)

Zack ha infatti scoperto che l’ottica della fotocamera frontale si muove se sollecitata con un apposito strumento, cioè sarebbe in grado di attutire dei movimenti bruschi esattamente come uno fotocamera stabilizzata otticamente. L’OIS infatti è un accorgimento hardware che aiuta a ridurre i tremolii in fase di registrazione video e a scongiurare il pericolo di scattare foto particolarmente mosse. Questa funzione è solitamente esclusiva delle fotocamere posteriori, sarebbe però un’ottima trovata introdurla anche per quelle anteriori.

Rimane tuttavia poco chiaro se Samsung non abbia voluto rifinire questo dettaglio tecnico, limitandosi a testarlo allo stadio embrionale, oppure se in futuro la funzione possa essere attivata tramite un aggiornamento OTA. Resta il fatto che questa funzionalità non sia attualmente sfruttata dal software Samsung, anche se è sicuramente una buona notizia che l’azienda coreana stia lavorando per alzare ulteriormente l’asticella della qualità dei suoi smartphone.

Via: Xda Developers