La personalizzazione della NavBar è possibile anche in Nougat, e senza permessi di root (foto)

Nicola Ligas -

Già nella developer preview di Android N, Google aveva inserito una primitiva forma di personalizzazione della NavBar, per quanto nascosta, ma con Android O le cose hanno fatto un passo in avanti, portando nuove opzioni e facilmente accessibili dal sintetizzatore interfaccia utente di sistema. In realtà, c’è un modo relativamente semplice per portare la personalizzazione della NavBar anche in Nougat, e senza bisogno di ricorrere ai permessi di root.

La procedura è stata verificata su Nexus 6, 6P, e 5X, su Google Pixel e Pixel XL (non se avete la beta di Android 7.1.2), su OnePlus 3 / 3T e sui Sony Xperia. Avrete bisogno di adb installato e funzionante, e da lì si tratterà solo di dare alcuni comandi, che trovate elencati in questo post su XDA. Ma c’è anche una strada più facile.

Vi basterà infatti installare un’apposita app, chiamata non a caso Custom Navigation Bar, e potrete facilmente personalizzare la barra di navigazione di Android, anche se dovrete comunque concedere un particolare permesso all’app, che potrete ottenere solo tramite adb:

adb shell pm grant xyz.paphonb.systemuituner android.permission.WRITE_SECURE_SETTINGS

L’app è basata sulla personalizzazione presente in Android O, anche se migliora un po’ le cose, con l’aggiunta di icone personalizzate e la possibilità di creare dei profili per passare facilmente da uno all’altro. Unico neo: l’app è gratuita, ma se volete più di due profili dovete acquistare la versione Pro.