Google spinge gli sviluppatori a scrivere un changelog per le app (così forse lo farà anche lui)

Nicola Ligas -

Chi è senza peccato scagli la prima pietra, ci ammonisce la Bibbia, e Google proprio immacolato in materia non lo è. Parliamo di aggiornamenti delle app Android, che spesso compaiono sul Play Store senza uno straccio di changelog o comunque scritto in ritardo; e no, le app di Google non sono un’eccezione.

Come osservato da un utente Reddit, Balaji_Ram, Google ha reso obbligatorio per gli sviluppatori scrivere delle note di rilascio in seguito all’aggiornamento di un’app, al punto che il processo di aggiornamento non sembra completarsi a meno che lo sviluppatore non abbia aggiunto dette note.

L’idea è buona, a patto che tutto non si risolva in un generico “Bug Fix”, come spesso accade anche per app famose, ed anche, per l’appunto, per quelle di Google, che adesso dovrà per forza dare il buon esempio. E notate che sottolineiamo (due volte) dovrà.

Via: XDA