WhizScreen, l’app che promette di trasformare un tablet nel centro della vostra casa smart (foto)

Leonardo Banchi

Nessun film sul futuro che si rispetti, quando viene inquadrato l’interno di una abitazione, si esime dal mostrare luci, elettrodomestici, finestre e altri dispositivi in grado di comunicare fra di loro in modo semplice e trasparente, agli ordini degli occupanti della casa. Inutile dire che nonostante le aspettative siamo ancora lontani da una integrazione simile, ma da un altro punto di vista è rassicurante vedere come continuino a nascere tentativi di andare in tal direzione.

Uno di questi tentativi prende vita in WhizScreen, un’applicazione il cui obiettivo è trasformare un comune tablet in un dispositivo perfettamente integrato in una casa smart.

Tutto sotto controllo (forse)

Blocchiamo però fin da subito le vostre migliori speranze con una doverosa premessa: WhizScreen è un’app molto giovane, dalle prospettive interessanti, che però ha ancora diversi difetti. Se da un lato le sue ampie API le permettono di comunicare con Amazon Alexa, Samsung SmartThings, IFTTT, Philips Hue e Nest, dall’altro la configurazione è ancora poco accessibile ad utenti non “smanettoni”, e la grafica dell’app non vi spronerà ad impegnarvi nel suo utilizzo.

LEGGI ANCHE: Migliori App Android per Utility e Manutenzione

A prima vista, WhizScreen fa infatti sembrare il vostro tablet una cornice digitale, da tenere appoggiata su un mobile per fare bella mostra di foto e altri elementi decorativi. A questi potrete aggiungere funzioni come la sincronizzazione con il calendario per vedere gli impegni in arrivo o uno slideshow delle news in primo piano, ma è davvero difficile pensare che qualcuno voglia relegare un tablet a un semplice oggetto da tenere in mostra.

Per rendere il tutto un po’ più interessante dovrete quindi lavorare su impostazioni proposte attraverso un’interfaccia web, davvero poco user-friendly, e anche in questo caso arriverete probabilmente a chiedervi se i registi di film di fantascienza non avessero corso un po’ troppo con la fantasia. Il margine di miglioramento e le basi per cercare di colmarlo tuttavia, ci sono tutti, per cui non possiamo fare a meno di sperare che WhizScreen possa essere sviluppata e migliorata abbastanza da rendere la comunicazione fra i vari dispositivi non solo smart, ma anche semplice e soddisfacente.

Download gratuito

Potete provare subito WhizScreen scaricandola gratuitamente dal Play Store, cliccando sul badge che trovate qui sotto.

POTREBBE INTERESSARTI: Come aggiungere lo sfondo colorato ai vostri stati di Facebook