TAG Heuer Connected Modular 45: il primo smartwatch “modulare” che non vorrete comprare (foto e video)

Nicola Ligas -

TAG Heuer lancia un nuovo smartwatch Android Wear 2.0, il primo di tipo modulare, nel senso che la cassa, che contiene la parte “Connected” può essere sostituita con quella di un tradizionale orologio meccanico “Swiss Made“. In fase di acquisto, sarete in pratica voi a costruire il vostro TAG Heuer personalizzato, ma anche in seguito potrete apportare molte modifiche, come cambiare cinturini, accessori, ed anche la stessa cassa appunto.

La modularità è relativa, nel senso che è un po’ come indossare un diverso orologio, ma è così che la definisce il produttore, che in seguito offrirà anche vari set di materiali e colori differenti, per realizzare combinazioni di cinturini, fibbie e tutto ciò che va a comporre l’orologio stesso. Ovviamente parliamo anche di materiali di lusso: titanio (con e senza diamanti), oro 18 carati, ed anche ceramica.

Per quanto riguarda la parte smart, il Connected Modular 45 è basato su chip Intel Atom Z34XX, ha uno schermo da 1,39” AMOLED, 4 GB di memoria interna, e resiste alle immersioni fino a 50 metri. Non mancano anche Wi-Fi, GPS, ed NFC per Android Pay, ed il produttore promette anche oltre 30 ore di autonomia (WOW – NdR).

Ultima nota: Intel sta sviluppando un suo assistente intelligente, che in futuro sarà disponibile per questo smartwatch (e su altri partner di Intel), sebbene non sia chiaro né quando né cosa sarà in grado di fare. Alcune idee suggeriscono che l’assistente di Intel fornirà informazioni in base all’attività svolta dall’utente e non solo all’orario del giorno, e sarà in grado di dialogare con l’utilizzatore. Al momento comunque non abbiamo ulteriori informazioni.

Il nuovo TAG Heuer Connected Modular 45 ha un prezzo a partire da 1.650$ negli Stati Uniti, ma ancora non abbiamo informazioni certe per l’Europa. In ogni caso avete già un’idea del prezzo, che non potrà certo differire troppo da quello USA, e potete farvi un’idea della varietà di configurazioni disponibili, dando un’occhiata al sito ufficiale.

Via: Droid-LifeFonte: The Verge