ZTE fa marcia indietro: chiusa la campagna per Hawkeye, ma il progetto si farà

Vezio Ceniccola

E alla fine ZTE non ce l’ha fatta. La pazza idea di realizzare uno smartphone voluto dal popolo è ormai tramontata, visti gli scarsi risultati ottenuti dalla campagna Kickstarter e le critiche degli utenti. Ma forse c’è ancora una piccola speranza.

La campagna per Hawkeye sta per essere definitivamente cancellata, e questo darà la possibilità ai (pochi) utenti che l’avevano finanziata di riavere indietro i propri soldi. Sebbene il prezzo di partenza fosse di “soli” 199$, il malcontento degli appassionati per le specifiche da medio gamma ha portato la società cinese a riconsiderare dalle basi il progetto.

ZTE vuole ricominciare da capo, migliorando il suo smartphone in tutte le sue caratteristiche, a cominciare dal processore: il nuovo “Hawkeye versione rivista e corretta” potrebbe montare uno Snapdragon 820 o addirittura l’ultimissimo 835. E siamo sicuri che, a questo punto, in pochi avrebbero da ridire.

LEGGI ANCHE: ZTE presenterà uno smartphone con Gigabit LTE

Tramite sondaggi e feedback diretti, l’azienda cinese sta cercando di capire quali siano le necessità e i desideri dell’utenza, in modo da progettare un dispositivo al passo coi tempi, anzi proiettato nel futuro. Ce la farà questa volta a realizzarlo davvero? Lo scopriremo solo col tempo, ma siamo comunque ben lieti che ZTE abbia imparato la lezione e voglia andare avanti con questo progetto.

Via: Engadget