Editoriale: Cara LG ti scrivo

Editoriale: Cara LG ti scrivo
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Cara LG, iniziamo dando a Cesare ciò che è di Cesare: sei una delle aziende che hanno fatto la storia di Android. Lo penso davvero, senza falsi complimenti. Sei stata con il robottino fin quasi dall'inizio, e sia nella "storia antica", che in quella recente, alcuni dei dispositivi più iconici hanno portato il tuo marchio.

Iniziamo da Optimus One, nel lontano 2010. Uno smartphone che andava praticamente a ruba, e che rese felice anche la modella inglese Kelly Brook (o viceversa), sua testimonial.

Guardare la sua recensione fa un po' sorridere pensando ai modelli di oggi, ma nessuno nasce imparato, e tu di gavetta con Android ne hai fatta eccome, imparando anche dai tuoi stessi errori (alle volte). La rivalità con Samsung è stata forse una delle molle che più ti hanno spinta, tanto che da una parte c'erano Apple vs Samsung e dall'altra Samsung vs LG; ma andava bene così, la rivalità e la competizione sono sempre state l'anima del successo. Peccato che col tempo questa tensione tra di voi sia un po' scemata; ma questa è forse la conseguenza, e non la causa del problema.

style="text-align: left;"

style="text-align: left;"

style="text-align: left;"

style="text-align: left;"

style="text-align: left;"

[sentence_dx]Cara LG, lo vuoi questo schiaffo o no?[/sentence_dx]

style="text-align: left;"

Questo articolo, come editoriale, riporta le opinioni personali di chi scrive e quindi non rispecchia necessariamente l'opinione della redazione o del resto del team.

Commenta