Instant Tethering ufficiale: ecco come condividere la connessione fra Nexus e Pixel (foto)

Andrea Centorrino

Vi avevamo parlato dell’Instant Tethering qualche tempo fa, in occasione del rilascio iniziale: ora la funzione per condividere automaticamente la connessione dati fra più Nexus o Pixel è ufficialmente disponibile, nella speranza che presto Google la espanda a tutti gli smartphone equipaggiati con Android Nougat.

Per funzionare, l’Instant Tethering ha bisogno di due dispositivi: un host che condivida la connessione (deve avere almeno Android 7.1.1 Nougat a bordo) ed un client (per il quale basterà una qualunque versione di Android, dalla 6.0 in poi). Fra i primi rientrano Pixel, Pixel XL, Nexus 6, Nexus 6P e Nexus 5X, mentre i secondi potranno essere anche Pixel C e Nexus 9.

La funzione si potrà attivare dal menu Impostazioni→Google→Instant Tethering: la voce “Provide data connection” configurerà il dispositivo host, mentre quella “Get data connection” configurerà il client. Affinché il tutto funzioni, è necessario che la connettività Wi-Fi e Bluetooth di entrambi i dispositivi sia attiva, e che entrambi siano registrati sotto il medesimo account Google.

LEGGI ANCHE: Le migliori offerte telefoniche, raccolte in un’unica pagina

A questo punto, quando un client perderà la connettività alla rete, verrà mostrato un pop-up in cui verrà chiesto se ci si vuole collegare al dispositivo configurato come host. Per evitare consumi anomali di batteria, dopo 10 minuti la connessione verrà disattivata in automatico.

Fonte: 9to5Google