Dal 25 aprile Hangouts non supporterà più la maggior parte di app di terze parti

Andrea Centorrino -

All’evento Google Horizon dello scorso settembre, la società di Mountain View ha svelato i propri piani per Hangouts: anziché pensionarlo dopo il rilascio di Allo, vista la maturità del codice si è preferito rivederlo in un’ottica aziendale; proprio per questo motivo, a partire dal 25 aprile la maggior parte delle app di terze parti che utilizzano le Google+ Hangouts API cesseranno di funzionare.

Vista la nuova vocazione del servizio di chat, verranno cassate tutte quelle app orientate all’utente comune, mentre app come DialPad, RingCentral, Slack, e le proprietarie Toolbox, Control Room e Cameraman continueranno a funzionare. Già da ora, gli sviluppatori non potranno richiedere l’accesso alle API per nuove app.

LEGGI ANCHE: 5 app per il lavoro d’ufficio

Se Hangouts avrà più successo in ambito enterprise, solo il tempo potrà dirlo: Allo, nonostante le mancanze, ha già riscosso un discreto successo, e difficilmente gli utenti più smanettoni, che vanno oltre WhatsApp e Telegram, avranno difficoltà ad adattarsi. C’è qualche app che si appoggia ad Hangouts di cui non potete più fare a meno? Fatecelo sapere nei commenti.

Via: Phone ArenaFonte: Google