Galaxy S8 potrebbe avere lettore d’impronte posteriore e riconoscimento dell’iride

Vezio Ceniccola -

Sì, avete letto bene. Il nuovo Samsung Galaxy S8 potrebbe sfatare l’ennesimo tabù, stavolta riguardo al lettore d’impronte digitali. Da fonti attendibili giungono notizie soprendenti: per la prima volta nella storia della serie S, il lettore d’impronte potrebbe essere posizionato sul lato posteriore e non sulla parte frontale, com’è sempre stato sin dalla sua introduzione.

Il nuovo rumor conferma le precedenti notizie che parlavano della sparizione del tasto home, ma si vanno a scontrare con le fonti che immaginavano uno schermo sensibile alla pressione, con riconoscimento delle impronte tramite tecnologia ottica integrata sotto al display.

LEGGI ANCHE: Galaxy S8 avrĂ  un display con la tecnologia Y-OCTA

Il sensore d’impronte posteriore non è certo una novità nel panorama smartphone degli ultimi anni – come dimostrano Huawei P9, Google Pixel e Honor 8 – ma non sappiamo se questa novità potrà piacere agli utenti Samsung abituati alle precedenti generazioni.

Inoltre, ci sono ulteriori conferme riguardo al sensore per il riconoscimento dell’iride, lo stesso già visto su Note 7. Anche su Galaxy S8 dovrebbe essere montata una fotocamera dotata di questa tecnologia sulla parte frontale, e dovrebbe essere anche più veloce rispetto al passato.

Ci vorranno ancora più di due mesi prima di vedere dal vivo il nuovo S8, che sarà probabilmente presentato qualche giorno prima dell’inizio del Mobile World Congress a febbraio, ma di sicuro nei prossimi giorni riusciremo ad avere altre notizie sull’argomento. Intanto, vi chiediamo: cosa ne pensate di questa novità? Preferite il lettore d’impronte anteriore o posteriore?

Via: Sammobile