Google vuole farvi dialogare con Home come in una normale conversazione

Vezio Ceniccola

Lo scorso mese Google Assistant ha inaugurato la sua nuova piattaforma dedicata agli sviluppatori introducendo le Actions on Google, ovvero le API ufficiali per permettere a tutti i programmatori di interfacciarsi con il suo assistente virtuale e aggiungere nuovi servizi e possibilità.

Il cammino verso una modalità d’uso più comoda e naturale è, però, ancora lungo e proprio per questo motivo Google ha deciso di estendere ulteriormente la sua piattafroma con il lancio delle Conversation Actions for Google Home, le nuove API dedicate all’interazione vocale tra l’utente e il dispositivo casalingo di BigG.

Tramite questi nuovi strumenti, gli sviluppatori saranno in grado di sfruttare molto meglio le capacità vocali di Google Home, facendo in modo che l’utente possa interfacciarsi ai servizi di terze parti semplicemente parlando come in una normale conversazione, senza il bisogno di installare software esterni o pronunciare formule precise.

LEGGI ANCHE: Google Assistant è uno e trino

Google ha progettato le nuove API vocali grazie alla collaborazione di diversi partner, ed ha creato alcuni esempi disponibili sul proprio sito ufficiale per dimostrare le potenzialità della piattaforma. Se volete saperne di più, vi consigliamo anche di guardare il video a fine articolo, prodotto proprio dal team di sviluppo di Mountain View.

Inoltre, è stato già anticipato che in futuro arriveranno nuovi strumenti anche per Google Allo e per i Pixel, che permetteranno anche di supportare i pagamenti e le prenotazioni direttamente attraverso Assistant. Per chi volesse approfondire questi argomenti, tutte le informazioni sono disponibili sul portale ufficiale di Google dedicato agli sviluppatori.

Fonte: Google
android developers