SwiftKey si preoccupa della privacy degli utenti, ed introduce la modalità incognito (foto)

Andrea Centorrino

SwiftKey è fra le più popolari tastiere di terze parti, ma dopo la recente aggiunta del nuovo sistema predittivo basato sulle reti neurali, sono sempre di più gli utenti preoccupati per la registrazione, da parte della società, dei propri dati sensibili.

L’ultima versione dell’app, da poco rilasciata, introduce una nuova modalità incognito, che permetterà di sospendere temporaneamente l’elaborazione del testo inserito, in modo da salvaguardare la propria privacy.

EDITORIALE: Involuzione digitale

La modalità era già presente nelle versioni beta da metà ottobre, e si va ad aggiungere ad altre misure prese da SwiftKey per tutelare i propri utenti: già prima dell’aggiornamento, la tastiera non registrava dati quali password e numeri riconducibili a carte di credito o numeri di previdenza sociale.

Google Play Badge

Via: Phandroid