Sony Xperia XZ viene messo sotto torchio in questo test di resistenza (video)

Vezio Ceniccola

Dopo aver già visto qualche settimana fa quanto è resistente un Google Pixel XL, arriva oggi un nuovo test di resistenza anche per il Sony Xperia XZ, il top gamma più recente prodotto dall’azienda giapponese. Lo youtuber JerryRigEverything, grazie alle sue lame affilate, ha messo sotto torchio il dispositivo Sony nel video che trovate a fine articolo, ed ha scoperto alcune curiose caratteristiche.

Lo scratch test non ha presentato troppe soprese, con il vetro anteriore che ha la stessa resistenza della media dei top gamma presentati quest’anno e protegge bene sia il display che la fotocamera e i sensori sulla parte superiore. La copertura della capsula auricolare e dell’altoparlante è in plastica, ma sembra abbastanza resistente.

La parte posteriore è quasi interamente realizzata in metallo, materiale premium che però si graffia facilmente con qualsiasi oggetto appuntito. Sony ha usato una buona copertura in vetro per la fotocamera posteriore, mentre la plastica che protegge il flash non sembra fatta per durare a lungo.

LEGGI ANCHE: Sony punta tutto sulla fotocamera con Xperia XZ

Una brutta sorpresa ce la riservano i frame laterali che, insieme alla piccola porzione inferiore della scocca posteriore, sono costruiti in plastica e facilmente intaccabili. Stessa sorte tocca al lettore delle impronte digitali, che dopo qualche graffio non riesce più ad operare con la solita affidabilità.

Buona la resistenza al fuoco, mentre il bend test produce delle brutte spaccature in varie parti dei pannelli laterali, anche se lo schermo riesce a salvarsi e il dispositivo continua a funzionare normalmente.

Tirando le somme, Xperia XZ non sembra certamente uno smartphone da battaglia, ma la sua resistenza appare nella media se confrontata con i concorrenti. Voi avete guardato il video? Cosa ne pensate?