migliori app android imparare inglese

5 app per imparare l’inglese

Giuseppe Tripodi -

Grazie ad Internet e alle nuove tecnologie viviamo in un mondo sempre più connesso ma, per poter far parte del grande mondo digitale che è la rete, è necessario saper parlare inglese. Per fortuna, proprio grazie agli smartphone, ci sono sempre più strumenti che ci permettono di padroneggiare la lingua anglosassone: noi abbiamo fatto un giro tra le migliori app Android, selezionando quelle che vi saranno utili per imparare (o perfezionare!) il vostro inglese.

Ready, set, go!

Duolingo

Duolingo è senza dubbio una delle migliori app per imparare l’inglese ed è ben strutturata sia per chi ha già studiato questa lingua in passato che per chi è completamente bianco. È possibile impostare un risultato giornaliero da raggiungere (ad esempio 10 minuti di esercizi) e l’app vi guiderà attraverso le unità didattiche, composte da un buon mix di grammatica e lessico. Inoltre, se vedete che l’unità che state affrontando è troppo semplice, potete dare subito l’esame per superarla in un sol colpo.

Si tratta davvero di un’ottima app, probabilmente la migliore per imparare l’inglese (e anche altre lingue supportate), anche considerando che è completamente gratuita (ci sono solo alcuni annunci non invasivi e particolari corsi possono essere acquistait tramite una moneta in-app, i lingotti).

  • Pro: Ben strutturata, con tantissimi livelli ed esercizi
  • Contro: Niente da segnalare
  • Prezzo: Gratis

Google Play Badge

Dictionary.com

Proseguiamo con uno dei dizionari inglesi più completi tra quelli presenti sul Play Store. Oltre 2 milioni di definizioni, sinonimi e contrari lo rendono un inestimabile compagno di viaggio: precisiamo che è un dizionario monolingua (ossia non c’è la traduzione, ma solo la definizione in inglese), ma possiamo assicurarvi che questo è il miglior modo per studiare una lingua. Dulcis in fundo, Dictionary.com presenta un’ottima interfaccia e funzioni interessanti quali Recent, Favorites, Trend e Daily, ottime per imparare nuove parole ogni giorno. Fondamentale per chi mastica già un po’ di inglese ma ha bisogno di nuovi spunti per il lessico.

  • Pro: Dizionario molto completo, funzioni aggiuntive interessanti
  • Contro: Funziona solo online
  • Prezzo: Gratis

Google Play Badge

Memrise

Continuiamo la nostra selezione con un’altra ottima app per apprendere l’inglese, da zero o partendo da un livello più avanzato. La particolarità di memrise è l’ottima trovata di utilizzare immagini (a volte anche buffe, o con immancabili gattini) per far ricordare le parole che vengono proposte di volta in volta. Inoltre, è molto apprezzata la presenza di video di persone madrelingua che recitano per lo studente brevi frasi da trascrivere o tradurre. Anche in questo caso l’app è gratuita, ma prevede un versione Pro che consente di utilizzarla anche offline e di accedere subito ad alcune particolari modalità di apprendimento.

  • Pro: Ottima interfaccia, buon sistema di apprendimento
  • Contro: Niente da segnalare
  • Prezzo: Gratis

Google Play Badge

 

LEGGI ANCHE: Migliori app Android per Scuola e Università

Test di grammatica inglese

Tutti dicono che la grammatica inglese è estremamente più semplice di quella italiana, ed è effettivamente così: tuttavia, ciò non toglie che vada comunque studiata ed approfondita, perché ci vuole tanto esercizio per padroneggiarla. Se quindi conoscete già una base di inglese e volete approfondire la grammatica, non potete perdere Test di grammatica inglese che, come suggerisce il nome, propone un gran numero di esercizi di grammatica, divisi per livelli e pensati per chi ha già buone basi della lingua.

  • Pro: Davvero ottima, con esercizi tipici dei test di inglese
  • Contro: Nulla da segnalare
  • Prezzo: Gratis con pubblicità

Google Play Badge

Urban Dictionary

Concludiamo la nostra cinquina con un dizionario un po’ particolare. Si tratta di Urban Dictionary, un vocabolario praticamente scritto dagli utenti (vi avvisiamo che potreste imbattervi in qualche strano riferimento) e che si distingue dagli altri per la quantità di parole appartenenti allo slang che contiene. L’applicazione può contare su oltre 6 milioni e mezzo di definizioni, sulla possibilità di condividere parole, scoprire quella del giorno e quelle correlate. L’interfaccia è molto spartana ma tutto sommato comunque funzionale. App fondamentale se andate nei paesi anglosassoni e volete comunicare come gli autoctoni.

  • Pro: Databse immenso, dizionario unico nel suo genere
  • Contro: Definizioni non sempre eccelse
  • Prezzo: Gratis con pubblicità

Google Play Badge

 

Erika Gherardi ha contribuito alla stesura di questo articolo