LG G6 dovrebbe essere pronto per i pagamenti mobili

Nicola Ligas -

I pagamenti mobili, ad anni dal lancio di tecnologie in grado di supportarli, sono ancora uccel di bosco nel nostro paese, tanto che pochi produttori (es. Samsung e Xiaomi) hanno provato a realizzare delle alternative ad  Android Pay, ma in futuro anche LG dovrebbe essere della partita (lo dicevamo anche un anno fa). LG G6 potrebbe infatti essere il primo smartphone dell’azienda coreana a sfruttare la tecnologia MST (Magnetic Secure Transmission) per i pagamenti in mobilità; la stessa impiegata da Samsung.

A differenza di NFC, uttilizzato in Android Pay ed Apple Pay, MST funziona anche con i vecchi POS per carte magnetiche, e sempre semplicemente posizionandovi vicino lo smartphone. Questo rende tale tecnologia più universale (soprattutto in un paese vetusto come il nostro) e più facilmente utilizzabile, dato che oltre io 90% dei lettori di carte di credito sono basati su MST.

LEGGI ANCHE: LG G6 abbandonerà la modularità

Per evitare però possibili dispute e/o di dover pagare royalty a Samsung, LG starebbe sviluppando il suo sistema interamente da zero, in-house, anche se poi ci sarà comunque bisogno di accordi con le banche dei vari paesi per rendere il tutto ufficiale, il che è la principale ragione per cui da noi in Italia ancora non se ne parla. Molto più probabilmente quindi che il fantomatico G Pay debutti in Corea del Sud, e di certo il nostro paese non sarà tra le priorità.

Via: Android AuthorityFonte: ETNews