Marques Brownlee ha il più bel video di Xiaomi Mi MIX visto finora (e tutta la mia invidia!)

Nicola Ligas

L’emozione di Marques Brownlee è palpabile: “I love it, I love it, I love it“. Dedicato a chiunque dica che gli smartphone stanno diventando noiosi: ecco Xiaomi Mi MIX. Ed è vero, perché anche vedendolo dal vivo, non è meno impressionate di quanto non sia nei render in cui Xiaomi ha un po’ barato rimpicciolendo ulteriormente i suoi già ridicoli bordi.

Non ci sono risposte a domande precise, ad esempio come funzioni la “capsula auricolare piezoelettrica”, quanto duri la batteria, o quanto sia reattivo davvero lo smartphone, ma queste sono forse domande triviali di fronte all’innovazione rappresentata da Mi MIX, che sembra anni luce avanti al vecchio Aquos Crystal con cui alcuni l’hanno paragonato.

LEGGI ANCHE: Xiaomi sarebbe in grado di produrre solo 10.000 Mi MIX al mese

Vediamo in compenso che l’interfaccia è stata ottimizzata per sfruttare il display grande, in particolare con un pulsante fluttuante che fa comparire i tasti di navigazione e alte opzioni, e non sembra esserci rischio di “tocchi fantasma“, dato che il software pare riconoscere bene la presa della mano dai veri tocchi sullo schermo. Le immagini, i video, la fotocamera: tutto sembra immenso e soprattutto futuristico, perché davvero è uno smartphone “tutto display”.

Troveremo senz’altro mille difetti a questo Mi MIX, come in qualsiasi altro dispositivo, ma è difficile non condividere l’affermazione di Brownlee quando dice che è bello vedere aziende che vanno all-in con qualcosa di nuovo e “coraggioso”. Brava Xiaomi!