Kiwi, l’app per domande e chiacchiere fra utenti (foto)

Leonardo Banchi

Siete in cerca di un’alternativa ad Ask.fm o Yahoo Answers? Il porto verso cui dovete dirigervi è sicuramente Kiwi, un social network nato per permettervi di scambiare domande e risposte con tutti i suoi utenti.

Il funzionamento di Kiwi, almeno sulla carta, è decisamente semplice: vi iscrivete utilizzando il vostro account Facebook, scegliete gli argomenti che più vi interessano (le possibilità spaziano dai videogiochi, alla scienza fino a film e libri), e potrete fin da subito porre domande agli utenti e rispondere, distribuire like e commentare quelle create da altre persone.

LEGGI ANCHE: Cymbal: il social per gli amanti della musica

Come spesso accade in questi casi, però, la realtà dell’app è purtroppo diversa: ogni categoria di domande è infatti invasa soltanto da domande di carattere “social”, che offrono come unica possibilità quella di chiacchierare con altri utenti, o scambiare opinioni su qualche aspetto della vita quotidiana che qualcuno ha voluto condividere.

A questo, se ancora siete convinti di volervi iscrivere, aggiungete anche il fatto che Kiwi ha la brutta abitudine di inviare ai vostri amici di Facebook inviti ad iscriversi e scaricare l’applicazione, costruiti in modo che sia facile sbagliarsi e trovarsi con un account registrato e l’app installata. È naturalmente possibile evitare questo passaggio, ma se non volete ritrovarvi con messaggi di amici e conoscenti che si lamentano per l’invito ricevuto da voi, ricordatevi di fare molta attenzione nelle fasi iniziali di utilizzo.

Download gratuito

Kiwi è disponibile gratuitamente sul Play Store: potete scaricarla sul vostro smartphone cliccando sul badge per il download che trovate a seguire.

Google Play Badge