Google Pixel XL: riparabile, ma non troppo, secondo iFixit

Nicola Ligas

Google Pixel XL è stato appena smontato da iFixit, il noto sito dedito ai teardown dei dispositivi elettronici, che vengono poi classificati in base alla loro riparabilità. Lo smartphone di Google, ma forse in questo caso sarebbe più corretto dire di HTC, visto che è lei che l’ha assemblato, ha ottenuto un onesto 6 su 10: sufficiente, ma nulla più.

Molte componenti sono modulari, come su tanti smartphone oggigiorno, il che significa che possono essere sostituite facilmente, una volta rimosso il display. Anche la batteria può essere rimossa con relativa semplicità, dato anche il modesto quantitativo di collante utilizzato. Le viti sono inoltre tutte delle Torx T5, e vi basterà un unico cacciavite per rimuoverle.

Il problema però sta nella rimozione della piastra madre, che non è affatto semplice, ma soprattutto è estremamente difficile aprire lo smartphone senza danni, in particolare al display, il che di certo non è auspicabile durante una procedura di riparazione. In ogni caso, non è un problema che dovremo porci a breve, dato che i Pixel arriveranno in Italia (se arriveranno) solo il prossimo anno, ma magari questo potrebbe frenare qualche sedicente acquisto dall’estero.

Fonte: iFixit
Google Pixel XL

Google Pixel XL

confronta modello

Ultime dal forum: