Gli aggiornamenti garantiti dei Google Pixel sono come i Nexus: solo due anni, e ciò è male!

Nicola Ligas

Google è entrato in prima persona nell’arena dei produttori di smartphone Android, o almeno è questa l’immagine che di sé vuole dare l’azienda di Mountain View. Le prime recensioni le stanno dando ragione, ma se da un lato è vero che i Pixel sono “i suoi primi iPhone“, dall’altro c’è un fattore in cui Google è ancora molto indietro (e non è il prezzo: su quello hanno fatto presto a mettersi in pari! – NdR): il supporto nel tempo.

Saprete già che i Nexus avevano due anni di major update garantiti, più un ulteriore anno di patch di sicurezza, e parte che il destino dei Pixel sia esattamente lo stesso, come confermato dal forum di supporto Google:

Pixel phones get Android version updates for at least 2 years from when the device became available on the Google Store. After 2 years, we can’t guarantee additional updates.

Sentire l’azienda che sviluppa Android dire “dopo 2 anni non possiamo garantire ulteriori aggiornamenti” fa ridere ed arrabbiare, soprattutto perché è stato Google stesso a voler scendere in campo in prima persona, e sarebbe stato bello se avesse quantomeno dato il buon esempio agli altri partner Android, anche senza voler scomodare le differenze (abissali) con Apple.

Riguardo gli aggiornamenti di sicurezza, Google parla di “almeno 3 anni dal lancio dei dispositivi, o 18 mesi dall’ultima volta che sono stati venduti sul Google Store, a seconda di quale dei due è più lungo“. Magra consolazione.

Fonte: Google
Google Pixel

Google Pixel

confronta modello

Ultime dal forum:

Google Pixel XL

Google Pixel XL

confronta modello

Ultime dal forum: