Xposed Installer 3.1 è in Material Design e non richiede custom recovery. Prossimo obiettivo: Nougat

Nicola Ligas

C’è una nuova versione di Xposed Installer, v3.1, che vede come principale novità grafica l’adozione del Material Design, ma c’è anche dell’altro.

  • Scarica il pacchetto ZIP framework corretto a seconda dell’architettura/versione di Android in uso
  • Installa/disinstalla Xposed direttamente dall’app, senza bisogno di custom recovery (ma dovete comunque assicurarvi di poter ri-flashare la vostra ROM nel caso qualcosa andasse storto)
  • Tanti cambiamenti sotto al cofano per una maggiore stabilità, compatibilità e qualità del codice.

Tanta semplicità in più insomma, con l’app che fa tutto al posto vostro, senza bisogno di passare per una recovery modificata per installare o disinstallare Xposed, ed in generale l’installer diventa più affidabile e sicuro da usare.

E le buone notizie non finiscono qui, perché sebbene il lavoro sull’installer abbia richiesto più tempo del previsto, il prossimo obiettivo di rovo89 è Android Nougat. Ovviamente non chiedete quando, ma già sapere che lo scopo è far funzionare Xposed sull’ultima versione di Android è senz’altro una buona notizia, non trovate?

Fonte: rovo89