Come bloccare le chiamate su Android

Lorenzo Delli -

I nostri smartphone sono così avanzati e così pieni di funzionalità che spesso ci scordiamo che il loro scopo primario è quello di telefonare e di ricevere telefonate. Purtroppo però proprio per quanto riguarda la ricezione delle telefonate, non sempre si ricevono chiamate da contatti conosciuti o comunque facenti parte delle nostre cerchie fidate.

Ecco quindi una guida indirizzata a chi vuole bloccare eventuali chiamate indesiderate su Android sfruttando le funzionalità di sistema, ovvero quelle che ci mette a disposizione Android stesso o il produttore responsabile del nostro dispositivo, o app di terze parti disponibili sul Google Play Store. Partiamo proprio dalle funzionalità di sistema per poi passare ad un paio di applicazioni utili per gli utenti che non possono sfruttare eventuali funzionalità integrate.

Bloccare numero su Android

Ci sono tantissimi smartphone Android e per questo ci sono anche tantissimi modi differenti per bloccare una chiamata da un numero indesiderato. Iniziamo spiegandovi la procedura per “generici” smartphone Android, che solitamente comprendono buona parte degli smartphone economici, quelli dual SIM e i telefoni con il sistema operativo Android non modificato dal produttore.

Android 7.0+

Screenshot_20161007-102238Screenshot_20161007-102243

Se avete uno smartphone con almeno Android 7.0 Nougat (o successivo) la procedura è molto semplice. Dalla lista delle vostre chiamate vi basterà premere su di un contatto e poi selezionare Blocca/Segnala come spam. Nella schermata successiva dovrete poi premere su Blocca e potrete scegliere anche se segnalarlo come spam (se è semplicemente una persona a voi antipatica il consiglio è di non farlo). Se avete sbagliato a bloccare un numero potete fare la procedura inversa e premere su Sblocca numero. Dall’applicazione per le chiamate potete premere i tre puntini in alto, poi Impostazioni e infine Blocco delle chiamate, per trovare tutti i numeri che avete bloccato. Da qui potrete scegliere di sbloccare i contatti.

Android fino a 6.0.1

Come Bloccare Chiamate Android Sistema
A sinistra l’interfaccia per bloccare le chiamate dei dispositivi Samsung, a destra quella di Android stock. Purtroppo sono diverse e si raggiungono in modi diversi.

Purtroppo non c’è un metodo universalmente valido per bloccare le chiamate o per inoltrarle alla segreteria. Lo screenshot che vi abbiamo appena proposto ci mostra a sinistra l’interfaccia tipica dei Samsung più recenti. Ci si accede da Telefono -> Altro -> Impostazioni -> Rifiuto Chiamate -> Elenco bloccati, un bel po’ di passaggi che ci portano ad un’interfaccia che permette appunto di inserire manualmente un numero di telefono da bloccare o di cercarlo dal Registro chiamate o dalla Rubrica. A destra invece è l’interfaccia di Google Contatti (potete scaricarlo manualmente da questo link): aprendo Contatti recatevi sul contatto che volete bloccare, premete l’icona a forma di matita in alto a destra per modificare il contatto, premete i tre puntini in alto a destra e premete su Tutte le chiamate a segreteria. Questo sistema quindi non blocca definitivamente il numero di telefono ma devia la chiamata alla segreteria.

Ogni altro smartphone dotato di interfaccia diversa, come ad esempio Huawei, HTC, Sony o LG, dispone di metodi diversi. Il consiglio è quello di consultare le impostazioni delle varie rubriche o di guardare nei singoli contatti se c’è qualche impostazioni utile appunto a bloccare il numero di telefono. A tal proposito, se volete bloccare un numero di telefono indesiderato, vi conviene aggiungerlo in rubrica e bloccarlo manualmente.

Bloccare numero su smartphone Samsung

Sugli smartphone Samsung c’è una funzionalità semplificata per bloccare i contatti. Dalla lista dei contatti o nella lista delle chiamate potete premere sul tasto Altro e poi Blocca/sblocca numero. Subito dopo è possibile anche scegliere se bloccare anche gli SMS dal numero selezionato.

Bloccare numero su smartphone HTC

Allo stesso modo anche su smartphone HTC c’è una funzionalità integrata all’interno dello smartphone. Dalla lista dei contatti potete tenere premuto su Blocca contatto per bloccare rapidamente il numero e aggiungerlo alla lista dei contatti indesiderati.

Riconoscere e bloccare chiamate call center

Per chi proprio non riuscisse a trovare tale funzionalità sul proprio smartphone, ecco alcune soluzioni che si appoggiano su applicazioni di terze parti disponibili sul Play Store di Google. Vediamo le applicazioni denominate TrueCaller e Calls Blacklist.

TrueCaller

TrueCaller è un applicativo davvero utile che, pensate un po’, conta più di 90 milioni di utenti. È integrata all’interno di CyanogenOS e a breve sarà preinstallata sugli smartphone Huawei. Ma a cosa deve così tanto successo e perché è apprezzata da così tanti utenti? Molto semplice: di base l’applicazione possiede un vasto database che verrà utilizzato per analizzare il numero di telefono chiamante al momento della ricezione di una telefonata. Grazie ad un pop-up su schermo sarete avvertiti dell’identità del chiamante, anche se il numero che vi sta chiamando non è presente in rubrica. Molto utile quindi per riconoscere eventuali chiamate indesiderate, comprese quelle di call center.

TrueCaller
La sezione Indesiderati sulla destra ci permette di aggiungere i numeri che vogliamo bloccare.

TrueCaller offre anche una funzione di ricerca che vi permette di chiamare persone o servizi non presenti tra i vostri contatti ma le cui informazioni sono disponibili nel database dell’applicazione. Una volta installata e avviata l’app vi sarà richiesto di inserire i vostri dati e scegliere quali persone potranno vederli (amici, amici di amici, pubblici, un po’ come su Facebook), ed è proprio su questo punto che si basa il database di numeri di TrueCaller. Inoltre parte dei numeri sono tratti da elenchi telefonici classici o fornite da utenti terzi. Se voleste poi cancellare il vostro numero dal database di TrueCaller dovete disattivare il vostro account, disinstallare l’applicazione e compilare l’apposita richiesta sul sito del servizio, che potete trovare a questo link.

L’applicazione però non serve solo ad identificare i numeri di telefono, ma anche a bloccare quelli indesiderati. Una volta aperta, noterete il tab Indesiderati. Da lì potete attivare i flag Maggiori seccatori e Numeri privati in modo da bloccare automaticamente le chiamate in ingresso dai numeri quali appunto quelli dei call center o simili. Sempre nella scheda Indesiderati potrete notare un tasto a forma di +, tramite il quale potrete digitare un numero manualmente o selezionare uno dalla rubrica o dalla cronologia chiamate per bloccarlo. Qualche ripensamento? Da Indesiderati -> Gestione indesiderati potete rimuovere i numeri di telefono bloccati e riabilitarli alla chiamata sul vostro numero.

Google Play Badge

Calls Blacklist

Call Blacklist per certi versi è un’app ancora meno intrusiva di TrueCaller e davvero facile da utilizzare. Appena aperta vi accoglierà con l’interfaccia che vedete rappresentata nello screenshot qui di seguito. Sarà sufficiente premere il tasto + che si trova in basso a destra per aprire un apposito menu da cui selezionare il numero da aggiungere alla vostra “Black List“, ovvero all’elenco dei vostri contatti bloccati.

Calls Blacklist
Calls Blacklist è disponibile in due versioni, una gratuita e una pro senza pubblicità e con funzionalità aggiuntive.

Potrete, un po’ come per le app o le funzionalità viste finora, selezionare un numero telefonico da bloccare dal registro chiamate, dai vostri contatti, dal registro messaggi o anche inserendolo manualmente. C’è addirittura una funzionalità Calendario per bloccare le chiamate dai numeri indesiderati solo durante determinate ore del giorno o solo in determinati giorni. Quest’ultima funzionalità è però accessibile solo dalla versione Pro, il che ci porta al fattore prezzo.

Calls Blacklist è disponibile gratuitamente sul Play Store di Google. La versione gratuita comprende però annunci pubblicitari. La versione Pro disponibile a pagamento (il prezzo è variabile) sul Play Store di Google vi permette di rimuovere gli annunci pubblicitari e di abilitare le funzionalità aggiuntive della sezione Calendario.

Google Play Badge

Come bloccare SMS Android

Visto che siamo in tema, può risultare utile anche bloccare gli SMS provenienti da numeri di telefono sconosciuti o da contatti indesiderati. A tal proposito abbiamo dedicato un’ampia guida all’argomento che potete trovare seguendo il link presente nel titolo di questo paragrafo. La guida elenca i passaggi necessari a bloccare SMS basandosi su numeri di telefono o addirittura sulle frasi contenute dentro gli SMS, e anche un paio di applicazioni alternative, tra cui una degli stessi autori di Truecaller, se il vostro smartphone non fosse dotato delle funzionalità necessarie al blocco.