Con HemaApp basta il flash dello smartphone per diagnosticare l’anemia (video)

Vezio Ceniccola

L’anemia è una malattia molto diffusa nel mondo, anche nel nostro paese. I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ci dicono che circa il 25% della popolazione mondiale soffre di anemia, ed è quindi molto importante diagnosticarla al più presto e con facilità.

hemaapp-results

Proprio per questo motivo, un gruppo di ricercatori dell’University of Washington ha sviluppato HemaApp, un’applicazione per Android in grado di verificare in pochi istanti se un paziente è affetto da anemia, attraverso l’uso del flash dello smartphone.

Il funzionamento è molto semplice: si appoggia il dito sulla fotocamera e sul flash, quest’ultimo emette luce, la fotocamera analizza il colore del sangue e verifica la concentrazione di emoglobina, che se risulta essere al di sotto del livello normale indica una probabile anemia nel paziente.

La cosa sorprendente è che i risultati forniti da quest’app sono paragonabili a quelli dei macchinari professionali, che spesso hanno costi davvero esorbitanti, ed anche questo è un grande passo in avanti per la ricerca medica.

LEGGI ANCHE: In un solo giorno ResearchKit ha raggiunto i traguardi di un anno e 50 centri medici

Riuscire a scoprire malattie di questo genere con una tecnologia che tutti già possediamo, significa poter permettere la diagnosi anche a milioni di persone che normalmente non possono permettersi un esame medico, per motivi economici o logistici. HemaApp potrebbe essere usata come screening iniziale da medici e infermieri, che potrebbero poi procedere ad esami più approfonditi.

Il team dell’University of Washington sta lavorando ad altre app per la diagnostica e la prevenzione di malattie del sangue. Speriamo quindi di poter vedere all’opera al più presto i loro progetti e che la ricerca in questo campo continui, perché anche piccole innovazioni come queste possono servire a salvare tante vite.

Via: Engadget