Android CPU finale

Ecco quali processori dovrebbero (e non dovrebbero) supportare Nougat

Nicola Ligas -

All’indomani (o anche prima) del rilascio di Android 7.0 Nougat, la domanda che tutti gli utenti si sono posti è stata: “quando sarà aggiornato il mio smartphone?“. Abbiamo già risposto in merito, produttore per produttore, in un nostro articolo dedicato, ma come emerso negli scorsi giorni, il mancato aggiornamento dei driver video di alcuni SoC Qualcomm potrebbe impedire a prescindere l’aggiornamento a Nougat di alcuni modelli. Ma quali sono di preciso questi processori? E le CPU non-Qualcomm?

Le risposte a queste domande non sono ancora assolute, nel senso che non ci sono comunicati ufficiali da parte dei vari chip maker (solo una dichiarazione molto generica di Qualcomm), ma nel tentativo di fare un po’ di luce, possiamo basarci su quanto ricostruito nella pagina wikipedia di Nougat, che ha stilato un elenco abbastanza esaustivo dei chip “buoni e cattivi”, ma che potrebbe comunque non essere definitivo, e soprattutto suscettibile di modifiche future.

Sembra infatti che Google abbia cambiato i termini del test di compatibilità CTS (i cui contenuti non sono pubblici, altrimenti avremmo maggiori informazioni) cui i vari produttori devono sottoporre i propri firmware per avere l’approvazione al rilascio, e che ora richieda la compatibilità o con le API Vulkan o con le OpenGL ES 3.1. Il fatto che un dato chip maker non aggiorni i driver video di alcuni suoi SoC dovrebbe quindi impedire l’aggiornamento ufficiale ad Android Nougat, ma non il rilascio di custom ROM, che avranno però un supporto limitato. Viceversa, driver aggiornati non implicano passaggio a Nougat obbligatorio.

Ecco quindi l’elenco in questione, dal quale potrete capire facilmente da che parte stia il vostro smartphone, ma ricordate anche quanto premesso finora. Via via che emergeranno informazioni sicure sugli aggiornamenti dei vari smartphone e tablet, le riporteremo come sempre.

Processori che non supportano Nougat (API Vulkan)

Qualcomm

Snapdragon 200, 208, 210, 212, 400, 410, 412, 600, 800 e 801. Tra questi abbiamo Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy Note 3, LG G3, LG Nexus 5, Sony Xperia Z3, HTC One M8, OnePlus One, OnePlus X, Oppo Find 7, Xiaomi Mi4, e la serie Moto G prima di Moto G4, ma l’elenco continuerebbe.

Exynos

Exynos ARMv7: 5250, 5260, 5410, 5420, 5422, 5430, 5800, 7580. Tra questi abbiamo Galaxy A7, A8, Alpha, Note Pro, Tab Pro, Tab S, Meizu MX4 Pro, Galaxy A7, A5 2016, S5 Neo.

MediaTek

MT6753. Tra questi abbiamo Desire 828 e 830.

HiSilicon

Kirin 910, 920, 925, 930, 935. Tra questi abbiamo Honor 4x, 4C, 6, 6+, 7, Huawei P7, P8 Lite, P8, P8 Max, Mate 7, Mate S, MediaPad X2, MediaPad M2

Intel

Atom Z2460, Z2520, Z2560, Z2580, Z2760. Tra cui Asus Fonepad 7, Zenfone 2, 4, 5, 6, C, MemoPad 10, ZenPad S 8, Samsung Galaxy Tab 3 10.1.

Processori che supportano Nougat

Qualcomm

Snapdragon 415, 430, 435,615,616, 617, 625, 650, 652, 805, 808, 810, 820, 821

Exynos

Exynos ARMv8: 5433, 7420, 7870, 8890.

HiSilicon

Kirin 950, 955

MediaTek

MediaTek con GPU Mali: MT6722, MT6732, MT6738, MT6750, MT6752, Helio P10 (MT6755), P20 (MT6757), Helio X20 (MT6797), X25 (MT6797T). MediaTek con GPU PowerVR: MT6595M, MT6595T, MT6595M, MT6795, MT8135, MT8173, MT8176, Helio X10 (MT6795).

Intel

Atom Z3460, Z3480, Z3530, Z3560, Z3570, Z3580,

Altri

Rockchip RK3368, Tegra K1, X1.