Android 7.0 Nougat: tutte le novità

Nicola Ligas -

Ora che Android 7.0 Nougat è ufficiale, è venuto il momento di vedere a fondo cosa c’è di nuovo, e cosa arriverà quindi su tutti i Nexus supportati e presumibilmente anche sugli smartphone di altri produttori, via via che saranno aggiornati. Ecco quindi un lungo elenco, diviso per argomenti, con tutte le novità, così come le ha illustrate Google.

Performance

  • Nuovo compilatore JIT che aumenta le performance a runtime, riduce l’ammontare di spazio di memoria fisica richiesto dalle app, e velocizza gli aggiornamenti delle app e del sistema.
  • VR mode: in arrivo con Daydream e con gli smartphone Daydream-ready.
  • Supporto alle API Vulkan, un vero game changer nella grafica 3D.

Autonomia e dati mobili

  • Doze adesso funziona anche quando il dispositivo (e quindi voi) si sta muovendo, per un maggiore risparmio di batteria.
  • Risparmio dati: quando abilitato, le app in background non saranno in grado di accedere alla rete cellulare (potete scegliere voi quelle a cui sarà concesso).

Produttività

  • Modalità split-screen (multiwindow): potete eseguire due app fianco a fianco, ed è supportato il drag-and-drop da una all’altra (se le app lo implementano).
  • Picture-in-picture su Android TV: potete continuare, ad esempio, a guardare un video mentre navigate; in generale un’app rimane in esecuzione in un riquadro nello schermo, mentre continuate a muovervi nel resto dell’interfaccia.
  • Quick switch: con un doppio tap sul pulsante app recenti farete avanti e indietro tra le ultime due app utilizzate.

Notifiche

  • Notifiche raggruppate: le notifiche sono raggruppate a seconda dell’applicazione, e con un tap le potete espandere per leggere ogni singolo avviso.
  • Risposte rapide: potete rispondere ad un messaggio direttamente dalla tendina delle notifiche, senza aprire l’intera app (deve essere supportato dall’app in questione).
  • Maggiori controlli sulle notifiche: quando arriva una notifica,  premetela a lungo per regolarne le impostazioni; ad esempio potete silenziare ulteriori notifiche in questo modo.

Miglioramenti di usabilità

  • Quick setting personalizzabili: riposizionate i quick setting a vostro piacimento.
  • Quick Setting bar: anche senza aprire il pannello dei quick setting, potrete accedere ad alcuni di essi (i primi, nell’ordine che gli avrete dato) dal pannello delle notifiche.
  • Impostazioni migliorate: le impostazioni hanno un menu di navigazione laterale per passare velocemente da una all’altra.
  • Suggerimenti nelle impostazioni: all’inizio della pagina delle impostazioni, compariranno dei possibili suggerimenti sulla base delle opzioni attive o meno.
  • “Chiudi tutte” nelle app recenti: chiudete tutte le app in background con questo nuovo pulsante
  • Informazioni di emergenza: nome, gruppo sanguigno, allergie e contatti di emergenza possono essere visualizzati nel lock screen in caso di bisogno.
  • Lockscreen wallpaper: è possibile impostare sfondi diversi per homescreen e lockscreen.

Emoji

New_Emoji

  • Unicode 9 emoji: tante nuove emoji, incluse quelle umane con vari toni della pelle. Qui sopra ne vedete un assaggio.

Privacy e sicurezza

  • Direct boot: avvia più velocemente il dispositivo e rende disponibili certe funzionalità prima che abbiate inserito le vostre credenziali di accesso (password, impronte, ecc.). In questo modo potrete visualizzare messaggi di testo prioritari ed avere le sveglie funzionanti.
  • Aggiornamenti di sistema in background: su selezionati nuovi dispositivi con Android Nougat, gli aggiornamenti di sistema saranno automaticamente scaricati e installati in background e diventeranno attivi al successivo riavvio.
  • Crittografia file-based: Android Nougat introduce la crittografia a livello dei file, in modo da isolare e proteggere i file di ogni singolo utente del dispositivo.
  • Accesso alle cartelle: le app possono richiedere l’accesso a specifiche cartelle, o a media removibili (es. schede SD), e voi potete autorizzare o meno tale accesso.
  • Viso fidato è stato migliorato, in modo da essere meno sensibile a condizioni quali la luminosità, oggetti sul volto (occhiali, capelli, ecc.) ed il modo in cui impugnerete il dispositivo. Disponibile solo su alcuni dispositivi.

Setup e migrazione dei dati

  • Migliorata la copertura del backup di sistema, incluse le impostazioni di accessibilità, permessi run-time per le app, Wi-Fi hotspot e altre impostazioni Wi-Fi.

Internazionalizzazione

  • Multi-locale: potete selezionare più di una lingua nelle impostazioni, in modo, ad esempio, da mostrare risultati di ricerca in più lingue, oppure così da non offrirvi sempre di tradurre una pagina web in una lingua che già conoscete.
  • Nuove lingue supportate: ci sono 100 nuove lingue e 25 dialetti per lingue comuni come Inglese, Spagnolo, Francese e Arabo.
  • Nuove preferenze per le lingue: ordinate le preferenze relative alle lingue, in modo che le app possano mostrarvi la tastiera più adatta alle vostre esigenze.

Accessibilità

  • Impostazioni di accessibilità nella configurazione iniziale: gesture per ingrandire, font, dimensione del display, e TalkBack sono disponibili fin da subito su un nuovo dispositivo.
  • Potete cambiare la dimensione del testo ed anche quella di tutti gli elementi a schermo, come icone ed immagini.
  • Audio mono: aiuta chi abbia deficit uditivi ad un orecchio, combinando il canale destro e sinistro in un unico flusso mono.
  • Velocità text to speech variabile, tono di voce incluso.

Android for Work

  • La modalità lavoro vi permette di abilitare o meno le app lavorative del vostro dispositivo e le relative notifiche, in modo da bilanciare meglio la sfera lavorativa e quella privata.

Da non perdere

Fonte: Google