CyanogenMod rilascia una nuova versione stabile, ma potrebbe non patchare mai del tutto QuadRoot

Nicola Ligas -

Nuovo mese, nuovo round di Snapshot per CM 13, che questa volta si rifà il look fin dalla boot animation, che sarà particolarmente gradita dagli utenti AMOLED, supponiamo per intenso uso del nero.

Venendo a cose più serie, trovate qui il vasto changelog completo di questa CM 13 ZNH5Y, ma il team ci tiene a sottolineare alcuni punti in particolare, che andiamo a riportare qui sotto.

  • Wi-Fi Tethering – disabilita l’hotspot automaticamente, dopo X minuti di inattività
  • Profili – aggiunti i controlli per il LED di notifica
  • Non distrubare/modalità a priorità – aggiunti i controlli per il LED di notifica
  • Privacy Guard/App data usage – Per ciascuna app, potrete limitare il suo accesso alla sola rete Wi-Fi o cellulare, oppure inibirlo del tutto
  • Bluetooth Devices battery – Per dispositivi compatibili, comparirà nella barra di stato una nuova icona con il livello di batteria dell’accessorio Bluetooth collegato
  • Ritorna il Lockscreen Wallpaper picker 
  • Lockscreen Weather e nuovo Weather plug in
  • Supporto per il Lockscreen Blur (sfocatura) su alcuni dispositivi
  • Live Lockscreen
  • Miglioramenti al LiveDisplay
  • Snap Camera (per alcuni dispositivi)
  • Gello Browser (per alcuni dispositivi)
  • Traduzioni aggiornate
  • Supporto Cyanogen Apps (x86 non supportato)
  • Patch di sicurezza aggiornate ad agosto 2016

A proposito di sicurezza, il team CyanogenMod afferma che purtroppo la vulnerabilità QuadRooter potrebbe non essere mai risolta del tutto per tutti i dispositivi supportati dal firmware custom. Il problema è infatti che alcune vulnerabilità risiedono nel codice proprietario dei vari OEM, cui logicamente CM non ha accesso. Dato che è piuttosto improbabile che vengano rilasciate delle versioni aggiornate per i dispositivi più vecchi, questi rimarranno probabilmente non patchati per sempre.

Sebbene Google abbia affermato che la verifica delle app di Android è in grado di proteggere da QuadRooter, CM coglie l’occasione per invitare tutti gli utenti a verificare sempre bene la provenienza delle app installate sui propri device, e noi purtroppo constatiamo amaramente come certe falle siano di difficile soluzione proprio per la moltitudine di parti coinvolte, che esulano dal solo Google.

I primi snapshot sono già disponibili sul sito CyanogenMod, ma attenzione alla data di rilascio, perché sono ancora pochi i dispositivi presenti nel momento in cui stiamo scrivendo.

Fonte: CyanogenMod