Volete provare le funzioni nascoste di WhatsApp (GIF, link ai gruppi, menzioni…)? Ecco come fare! (foto)

Nicola Ligas -

WhatsApp sta preparando da mesi nuove funzioni per la sua app (supporto alle GIF, link per invitare nuove persone in un gruppo, possibilità di citare un contatto, e altro), ma il rilascio di queste ancora stenta ad arrivare, sebbene il codice sembri pronto da tempo e già incluso nell’ultima beta di WhatsApp. Perché allora non accelerare i tempi? Tutto quello che vi occorre è l’ultima versione di WhatsApp beta (vi potete iscrivere da qui o scaricare l’apk direttamente) ed i permessi di root.

Dovrete infatti installare un’app (che richiede appunto il root) chiamata WATweaks (download apk), che vi permetterà di abilitare tutte queste funzioni nascoste, oltre che di modificare alcuni parametri di WhatsApp, come la dimensione massima di documenti, immagini e video da allegare. Nello specifico potrete abilitare l’invito ai gruppi tramite link, il multicast (questo è già stato abilitato nell’ultima beta, e consiste nella possibilità di poter inoltrare lo stesso messaggio a più destinatari), le video chiamate, l’autenticazione in due passaggi (occhio a non smanettarci troppo ora che non è ufficiale, o potreste trovarvi inibiti dall’ingresso al vostro stesso account), il foto editor, le citazioni e le GIF.

LEGGI ANCHE: WhatsApp beta rende più semplice e veloce la condivisione di contenuti

Abbiamo fatto alcune prove per assicurarci che tutto funzionasse, e più o meno (dopo un po’ di insistenza) WA Tweaks fa il suo dovere. Come potete vedere dagli screenshot qui sotto, link ai gruppi, autenticazione in due passi, citazioni e GIF sono abilitati. Queste ultime, per dire la verità, vengono in pratica convertite in dei video in MP4, e le potrete quindi inviare anche a chi non avesse il supporto abilitato. Le video chiamate invece non sembrano funzionare, ma forse se provaste tra due smartphone entrambi con WA Tweaks e l’opzione attiva le cose potrebbero cambiare (non abbiamo potuto verificare in prima persona).

In ogni caso qui sotto trovate tutti gli screenshot a riprova di quanto appena detto; e già che ci siamo vi segnaliamo anche che in WhatsApp beta è cambia la schermata di configurazione iniziale, con una grafica più moderna e piacevole.