Uno store di app craccate direttamente nel Play Store

Uno store di app craccate direttamente nel Play Store
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Si sente spesso di app rimosse dal Play Store per i motivi più disparati, ma nonostante tutto sembra che al team Google riescano a sfuggire evidenze di app illegali. È questo il caso di due store illegali che sono venuti alla luce oggi, ma che erano nel Play Store da marzo. E se uno è stato "prontamente" rimosso da Google, l'altro è ancora attivo.

I due software si chiamano BlackMart3 e Hi App Here. La seconda, è ancora disponibile e la descrizione recita chiaramente "App a pagamento gratis", una descrizione che dovrebbe suonare sospetta anche ad un bot automatizzato, visto che sappiamo che i controlli manuali nel Play Store avvengono quasi solamente dopo un certo numero di segnalazioni. Il nostro consiglio è quello ovviamente di non scaricare questo software, in quanto le app craccate (o crackate?) possono contenere (e spesso lo fanno) codice malevolo che potrebbero danneggiare il vostro telefono o rubare dati sensibili.

LEGGI ANCHE: Il malware che controlla 10 milioni di smartphone

Software come questi non dovrebbero poter crescere così tanto nel Play Store (ricordiamo che sono disponibili da almeno 4 mesi) e speriamo che il fatto che questi errori vengano alla luce possano permettere a Google di migliorarsi per il futuro.

Commenta