5 app per i collage fotografici

Giuseppe Tripodi -

Se un’immagine vale più di mille parole, quante parole vale un collage con tante immagini? Lasciamo fare a voi i calcoli, noi ci limitiamo a ricordare che l’estate sta arrivando e che per commemorare le vostre giornate al mare o in montagna non ci sarà niente di meglio che un bel collage di foto.

Ma dato che provare a cercare un’app per lo scopo vi lascerà spaesati (avete visto quante ce ne sono sul Play Store!?), lasciate fare a noi, che in questo appuntamento vi suggeriamo le migliori app Android per collage fotografici.

Layout

È l’app ufficiale di Instagram per i collage di foto e, come è facile aspettarsi, ha un numero limitato di funzioni ma è davvero molto semplice e comoda da utilizzare. È possibile selezionare fino a 9 foto: Layout ci proporrà diversi accostamenti, e ogni immagine può essere specchiata o capovolta. Inoltre, è possibile trascinare i bordi per ridimensionare ogni singolo riquadro ma, ovviamente, il collage è rigorosamente in formato quadrato. Molto comoda la funzione che mostra solo le foto con volti, utile se vogliamo creare un collage con foto di amici.

  • Pro: Semplice da usare, davvero ben fatta
  • Contro: Non è possibile applicare modifiche sulle singole foto
  • Prezzo: gratis

Google Play Badge

 

Pixlr

Pixlr è molto di più di una semplice app di foto collage: si tratta di un software completo di fotoritocco, con un’apposita sezione per i collage. Realizzata da Autodesk, non tradisce le aspettative e risulta uno dei migliori software per incollare insieme le nostre foto: è possibile selezionare fino a 10 immagini e Pixlr propone automaticamente dei layout utili. È possibile regolare lo spessore dei bordi e tanto altro; inoltre, ogni foto può essere modificata con l’editor incluso nell’app.

  • Pro: Include un ottimo editor fotografico e ha tante opzioni per i collage
  • Contro: Nulla da segnalare
  • Prezzo: gratis

Google Play Badge

 LEGGI ANCHE: Migliori app Android per le foto

PicsArt

Un’altra vecchia gloria del foto editing, che include tanti strumenti per il fotoritocco e, ovviamente, anche una sezione per i collage. Con PicsArt possiamo affiancare le nostre foto in una griglia (molto comoda l’impostazione apposita per la copertina di Facebook!) ma anche applicare una delle tante cornici divise per sezione (con tante da comprare tramite acquisti in-app) o semplicemente scegliere uno sfondo su cui posizionare liberamente i propri scatti. È quindi possibile inserire sticker, filtri ed effetti, che però verranno applicati sull’intero collage, e non sulla singola foto.

  • Pro: Tantissime opzioni (forse anche troppe!)
  • Contro: È necessario scegliere il layout prima di selezionare le foto
  • Prezzo: gratis con acquisti in-app

Google Play Badge

 

Lidow

Passiamo ad un’app un po’ hipster (ma non quanto queste cinque!), con la quale possiamo applicare delle forme geometriche alle nostre foto per mostrare effetti di colore o filtri. Anche in questo caso c’è un’apposita sezione per i collage, dove possiamo selezionare fino a 9 foto e selezionare il layout che preferiamo. La particolarità di Lidow è il poter applicare le suddette forme geometriche al collage, per ottenere effetti di colore unici.

  • Pro: Molti effetti con colori e bianco/nero
  • Contro: A volte un po’ macchinosa
  • Prezzo: gratis con pubblicità

Google Play Badge

 

PicsCollage

Anche in questo caso, come PicsArt, possiamo scegliere di selezionare una griglia (c’è davvero una scelta infinita!) o posizionare liberamente le foto sullo sfondo. Inoltre, è presente anche un’opzione per specchiare una foto, con tante opzioni presenti. Nei collage è possibile modificare le singole foto applicando dei filtri, regolare i bordi e i margini nonché aggiungere testo e sticker.

  • Pro: Interfaccia comoda da utilizzare, fa quel che promete
  • Contro: Nulla da segnalare
  • Prezzo: gratis con pubblicità

Google Play Badge