Il Play Store è un posto più sicuro: solo lo 0,15% dei dispositivi infettati nel 2015

Il Play Store è un posto più sicuro: solo lo 0,15% dei dispositivi infettati nel 2015
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Google ha rilasciato il secondo report annuale sulla sicurezza di Android, ed i dati pubblicati sono in effetti abbastanza confortanti. Nel 2015, sono state esaminate ogni giorno circa 6 miliardi di installazioni di app, alla ricerca di malware ed altre app potenzialmente dannose (PHA -Potentially Harmful Apps), su circa 400 milioni di dispositivi al giorno.

Grazie alle migliorie apportate lo scorso anno, la possibilità di installare una PHA da Google Play nel 2015 è scesa del 40% rispetto al 2014, portando i device colpiti ad appena lo 0,15% di tutti quelli che scaricano app dal solo Play Store.

Circa lo 0,5% dei dispositivi che installano app anche da altre fonti ne ha invece installata anche qualcuna malevola; e questo dato non è cambiato tra 2014 e 2015.

La protezione di quest'ultima fetta di utenti è lasciata in particolare al servizio (opzionale) di verifica delle app, la cui efficienza nei confronti delle PHA è stata aumentata di oltre il 50%.

LEGGI ANCHE: Android N introduce un accorgimento di sicurezza

A tutto questo aggiungete le nuove funzioni di sicurezza di Marshmallow, che ha portato una gestione granulare dei permessi delle app, la crittografia obbligatoria, il nuovo sistema di verifica avvio sicuro, e gli aggiornamenti di sicurezza mensili, introdotti già da questa estate.

Nonostante questo, Google sottolinea che "molti dispositivi Android non ricevono ancora gli aggiornamenti mensili", impegnandosi ad aiutare i propri partner affinché siano più tempestivi.

Trovate il report completo in formato PDF da scaricare, ed il post sul blog ufficiale nel link alla fonte.

Fonte: Google

Commenta