Criptare i dati è più veloce con Nexus 6P

Criptare i dati è più veloce con Nexus 6P
Andrea Centorrino
Andrea Centorrino

A differenza di altri modelli, Huawei Nexus 6P cripta i dati utilizzando un'accelerazione di tipo software, anziché affidare il tutto a hardware apposito: questo aveva fatto dubitare molti sulle reali performance del dispositivo, ma un nuovo test condotto da Primetalabs , gli stessi del tool per benchmark Geekbench 3, rassicura anche i più dubbiosi.

Com'è giusto che sia, il nuovo Huawei Nexus 6P mostra un netto incremento nella velocità di criptaggio dei dati rispetto al suo predecessore, Motorola Nexus 6.

Già l'anno scorso, questo test aveva evidenziato alcuni rallentamenti nello smartphone Motorola quando il criptaggio dei dati veniva attivato.

style="padding-left: 30px;"

Sia per quanto riguarda il criptaggio dei dati con l'algoritmo AES che con quello SHA-1, Nexus 6P è in testa, mentre con l'algoritmo SHA-2 il vecchio modello è leggermente più veloce. Potrete trovare i risultati completi del test cliccando qui.

Commenta