Samsung Pay disponibile in beta, ma solo per pochi (fortunati) utenti americani

Samsung Pay disponibile in beta, ma solo per pochi (fortunati) utenti americani
Andrea Centorrino
Andrea Centorrino

Nonostante il debutto ufficiale negli Stati Uniti sia previsto fra un mese, Samsung ha avviato un programma beta per permettere ai suoi utenti più curiosi (e fortunati) di testare la nuova piattaforma di pagamento Samsung Pay.

Samsung Pay permetterà di effettuare pagamenti tramite la maggior parte dei POS esistenti semplicemente avvicinando ad essi il telefono ed autorizzando la transazione tramite impronta digitale. Per partecipare alla beta di Samsung Pay sono necessari i seguenti requisiti:

  • Possedere un Galaxy S6, Galaxy S6 edge, Galaxy S6 edge+ od un Galaxy Note 5
  • Avere come operatore AT&T, Sprint, T-Mobile o U.S. Cellular (Verizon al momento sta "valutando" la piattaforma)
  • Avere un account Samsung
  • Possedere una carta di credito rilasciata da Bank of America, U.S. Bank, MasterCard o Visa

style="padding-left: 30px;"

La compilazione della domanda non garantisce la partecipazione alla beta, che avviene a discrezione di Samsung. Il rilascio pubblico di Samsung Pay è previsto per il 28 settembre negli Stati Uniti, mentre non sono ancora chiari i tempi di rilascio in altri mercati.

Commenta