La ristrutturazione di Lenovo si fa pesante: previsto un taglio del 20% per Motorola

La ristrutturazione di Lenovo si fa pesante: previsto un taglio del 20% per Motorola
Andrea Centorrino
Andrea Centorrino

Sapevamo già che Lenovo aveva in programma il licenziamento di oltre 3.200 dipendenti, ma ancora non conoscevamo l'impatto che questa ristrutturazione avrebbe avuto su Motorola: oggi sappiamo che circa il 20% della società verrà licenziato, e che 3 importanti uffici verranno chiusi.

Alcune voci volevano anche il licenziamento del Presidente di Motorola Mobility Rick Osterloh, presto smentite: Osterloh manterrà la sua carica per dare continuità all'azienda.

La maggior parte dei licenziamenti avverrà a Chicago, dove Motorola ha uffici per il design e la ricerca e sviluppo.

LEGGI ANCHE: Lenovo si affiderà a Motorola per i suoi prossimi smartphone, ma licenzierà anche 3.200 persone

Inoltre, tutto il team incaricato dello sviluppo software e dei servizi (Moto Voice, Moto Display, Moto Assist, ecc.) è stato licenziato, e verrà rimpiazzato da ingegneri Lenovo. Secondo il Chicago Tribune, alla fine delle operazioni, Motorola manderà a casa più di 500 persone, rimpiazzate da altre provenienti dagli uffici Lenovo in Cina.

Sembrerebbe che quando Lenovo parlava del consolidamento del suo business mobile grazie a Motorola, intendesse "svuotare" la società delle persone che l'hanno caratterizzata fino ad oggi per "riempirla" con altre formate direttamente dalla società cinese. Di fatto, la Motorola che conoscevamo e abbiamo apprezzato in più occasioni, specie da un punto di vista software, potrebbe non esistere più.

Via: Google+
Fonte: Phandroid

Commenta