App

Todoist presenta l’integrazione con Evernote, Google Calendar e GitHub

Todoist presenta l’integrazione con Evernote, Google Calendar e GitHub
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Todoist, uno dei più noti task manager per la vita quotidiana, presenta le nuove integrazioni con Evernote, Google Calendar e GitHub. A permettere di interagire con applicazioni tanto differenti è la nuova piattaforma di sviluppo annunciata il mese scorso, e composta da tre parti: Todoist API, Webhooks e PowerApp, un'applicazione Django che consente a terze parti di estendere Todoist tramite le loro applicazioni preferite, invece di creare integrazioni a Todoist partendo da zero.

LEGGI ANCHE: Todoist in Material Design

Per festeggiare il lancio di questa nuova piattaforma, che ha già portato il primi frutti, Todoist annuncia anche un Global Developer Challenge con premi fino a 10.000$. Per partecipare, trovate tutti i dettagli sul sito ufficiale dell'app; qui di seguito riportiamo il comunicato stampa originale.

Todoist presenta la sua Piattaforma di Sviluppo e le attese integrazioni con Evernote, Google Calendar e GitHub

Per celebrare questo avvenimento, Todoist lancia il primo Global Developer Challenge, la sfida tra sviluppatori che mette in palio premi per oltre 10.000 dollari

A giugno 2015 – Oggi, T​odoist presenta la sua P​iattaforma di Sviluppo la quale include una nuova API che ha già aperto la strada alle tanto attese integrazioni con Evernote, Google Calendar e GitHub. La piattaforma di sviluppo è composto da tre diverse parti: Todoist API, webhook e PowerApp, un'applicazione Django che consente a terze parti di estendere Todoist tramite le loro applicazioni preferite, invece di creare integrazioni a Todoist partendo da zero.

Da quando è nato nel 2007, Todoist ha sempre sostenuto l’open source. L'API di Todoist era disponibile già dagli inizi e questo ha permesso all'azienda di offrire alla propria community di oltre quattro milioni di utenti integrazioni molto utili con importanti applicazioni tra cui Dropbox, Google Drive, IFTTT, Sunrise Calendar, CloudMagic, Zapier e m​olti altri.​Da oggi, gli strumenti di sviluppo di Todoist vengono moltiplicati per dieci.

La sesta versione di T​odoist API che viene presentata come parte della nuova Piattaforma di Sviluppo offre una documentazione aggiornata e senza precedenti oltre a un client Python molto facile da usare e che lavora fianco a fianco all’API. Gli sviluppatori che utilizzano T​odoist API apprezzeranno le tante novità tra cui: una singola chiamata API denominata “sync,” un errore JSON dettagliato per ogni comando non riuscito, un migliore meccanismo di validazione input, comandi di sincronizzazione migliorati, UUID come standard per ID temporanee e molto altro.

Webhooks,​il secondo componente della nuova Piattaforma di Sviluppo, permette agli sviluppatori di creare estensioni Todoist che reagiscono immediatamente alle modifiche negli account degli utenti Todoist. Quando una nuova applicazione viene creata, gli sviluppatori devono solo fornire un U​RL webhook e un elenco di eventi da ricevere da Todoist. Dopodiché ogni azione effettuata dagli utenti Todoist registrati all’applicazione genererà una richiesta HTTP verso l’URL. Ad esempio, completando un’attività in Todoist verrà automaticamente completata anche la stessa attività presente in Evernote.

La terza e forse più significativa novità della Piattaforma di Sviluppo è P​owerApp,​un’applicazione Django pratica e funzionale per la creazione di estensioni Todoist, dotata di un’interfaccia di facile utilizzo e molto rapida da installare e aggiornare. Con PowerApp, gli sviluppatori possono: autenticarsi in Todoist tramite OAuth 2.0; effettuare la scansione automatica delle estensioni installate e fornire agli utenti una semplice interfaccia di installazione delle integrazioni; fornire impostazioni personalizzate per le loro applicazioni; effettuare la sincronizzazione periodica in background con Todoist utilizzando l'API di sincronizzazione e molto, molto altro.

Evernote, Google Calendar e Github sono le prime novità che Todoist sta lanciando grazie a PowerApp. Queste integrazioni permetteranno agli utenti di: sincronizzare note, attività e foto da E​vernote a​Todoist e viceversa; vedere le attività in G​oogle Calendar e apportare modifiche alle attività di Todoist direttamente

da Google Calendar grazie alla sincronizzazione a 2 vie; aggiungere un elenco di attività Todoist, assegnarle ad altre persone e fare commenti il t​utto all'interno di progetti G​itHub.​

Todoist presenta la prima sfida mondiale tra sviluppatori – In palio premi per oltre 10.000 dollari

Per accompagnare il lancio della sua Piattaforma di Sviluppo, Todoist annuncia oggi il suo primo Global Developer Challenge. La sfida durerà un mese, fino al 6 luglio 2015, e sarà l'occasione per gli sviluppatori da ogni parte del mondo per mostrare le loro idee di integrazione con Todoist e vincere sostanziosi premi in denaro e regali.

Le idee dovranno essere Open Source, pubblicate su GitHub e saranno giudicate secondo quattro criteri: la funzionalità di integrazione con Todoist API, il design e la semplicità di utilizzo, la creatività e l'innovazione e il 'fattore WOW.' Tra i giudici vi saranno Z​ee Kane,​ex amministratore delegato di The Next Web, K​hoi Vinh,​ ex Design Director del New York Times, e M​ike Vardy,​fondatore di The Productivityist.

I progetti devono essere inviati via h​ttps://hackathon.todoist.com/2015/create.​Gli sviluppatori avranno inoltre accesso a una ‘b​anca delle idee’​fornita da attuali utenti di Todoist e/o entusiasti informatici. I vincitori verranno annunciati il 21 luglio 2015. Anche chi non è sviluppatore è benvenuto e può partecipare, condividendo gli hashtag #Todoist e #DevChallenge su Twitter, Facebook o Google+: ogni martedì verrà regalata una maglietta Todoist a chi sosterrà il Developer Challenge.

Commenta