5 app per… trasferire file

Giuseppe Tripodi -

Quando si tratta di far inviare file dal nostro smartphone a un altro dispositivo, abbiamo così tante scelte a disposizione che a volte è quasi difficile scegliere. E se per inviare una foto ad un altro Android basta l’NFC o il Bluetooth, le cose si possono complicare per la trasmissione di un file ad un portatile, ad un iPhone e così via. Se anche voi vi siete ritrovati ad aver problemi nel condividere un elemento all’amico col Mac o a quello con Windows Phone, date un’occhiata alle 5 migliori app Android per trasferire file.

AirDroid

Partiamo con un grande classico della condivisione, AirDroid. Per molti un must-have, da anni questo software ci permette di interfacciarci in maniera completa al nostro smartphone. Dopo averlo installato, potremo accedere ad un elevatissimo numero di funzioni (tra cui anche il trasferimento file da Android e PC e viceversa) tramite interfaccia web o con l’apposito client disponibile per Windows e Mac. Sebbene non sia pensata per lo scopo, rimane una delle migliori soluzioni per trasferire dati tra uno smartphone e un portatile, nonostante per trasferire intere cartelle sia necessario abbonarsi alla versione premium.

  • Pro: Estremamente completa, moltissime funzionalità
  • Contro: Non ci permette di inviare file su smartphone iOS o Windows Phone
  • Prezzo: Gratis e in abbonamento (1,99$/mese o 19,99$/anno)

Google Play Badge

Pushbullet

Anche in questo caso una celeberrima applicazione che non nasce come software per inviare i file, ma che serve benissimo allo scopo. Pushbullet nasce per inoltrare le notifiche dello smartphone su altri dispositivi (dai quali possiamo anche rispondere). Disponibile come estensione per qualsiasi browser esistente, Pushbullet ha anche un client per Windows e Mac ed è disponibile per Android e iOS. È necessario effettuare il login con un account e non serve per trasferire file a terzi (dato che è tutto legato al nostro profilo), ma è ottimo per scambiare file tra i numerosi dispositivi a cui lo abbiamo collegato.

  • Pro: Molto versatile, funziona bene ed è disponibile su tante piattaforme
  • Contro: Non ci permette di inviare file su smartphone iOS o Windows Phone
  • Prezzo: Gratis

 

Google Play Badge

SHAREit

Sebbene non sia troppo famosa, quest’applicazione di Lenovo di cui vi abbiamo già parlato qualche tempo fa è disponibile per Android, Windows Phone e iOS (nonché PC Windows) e funziona piuttosto bene. Senza troppi fronzoli, sfruttando il WiFi Direct ci permette di condividere velocemente qualsiasi tipo di file ad altri amici che sfruttano lo stesso software.

  • Pro: Comoda, funzionale e multipiattaforma
  • Contro: Un’attenzione maggiore all’interfaccia e alle traduzioni sarebbe stata apprezzata
  • Prezzo: Gratis

Google Play Badge

 

LEGGI ANCHE: Migliori app Android: utility e manutenzione

Infinit

Infinit è un’applicazione relativamente nuova, ma che ha già riscosso un gran successo tra gli utenti. Anche questa, come Pushbullet, si basa sulla creazione di un account ma è comunque possibile condividere file a terzi semplicemente digitando una mail: i contenuti verranno caricati in cloud, dove potranno essere scaricati comodamente tramite l’app o via browser. Come abbiamo sottolineato in questo articolo di presentazione, tuttavia, la vera forza di Infinit è utilizzare un protocollo peer-to-peer proprietario davvero veloce, con il quale possiamo trasferire file di qualsiasi dimensioni in tempi relativamente brevi tra Android, iOS, Windows e Mac. Aggiungiamo che il servizio è gratuito, l’interfaccia è molto gradevole, è possibile condividere intere cartelle e non ci sono limiti di spazio.

  • Pro: Ottima interfaccia, multipiattaforma, davvero molto veloce
  • Contro: Ogni tanto ha qualche piccola incertezza
  • Prezzo: Gratis

Google Play Badge

SuperBeam

SuperBeam è una delle soluzioni più apprezzate per la condivisione di file su Android: si basa sul collaudato WiFi Direct e vanta un’interfaccia estremamente curata. Tra le funzionalità che lo rendono davvero molto utile, c’è la possibilità di avviare una rete ad-hoc alla quale gli altri dispositivi possono connettersi per scaricare un file. Disponibile per Android, iOS, Windows, Mac e Linux, è possibile effettuare i download dei file anche tramite interfaccia web. Non manca la possibilità di condividere link per il download via NFC o tramite codice QR.

  • Pro: Ottima interfaccia, semplicissimo da utilizzare
  • Contro: Pubblicità a volte invasiva
  • Prezzo: Gratis e 1,99€

Google Play Badge